Home Grosseto “Va’ dove ti porta il bus”: le scuole di Grosseto protagoniste del progetto

“Va’ dove ti porta il bus”: le scuole di Grosseto protagoniste del progetto

di Redazione
0 commento 39 views

Grosseto. Il viaggio di “Va’ dove ti porta il bus” è ormai giunto alla conclusione: il progetto didattico regionale promosso da Autolinee Toscane ha visto la partecipazione di ben 76 classi.

A Grosseto hanno partecipato la V A dell’Istituto comprensivo Grosseto 2, con la scuola “A. M. Vergari” di Roselle, la V A dell’Istituto comprensivo Grosseto 5 con la scuola “Fucini”, la I B e la I E dell’Istituto comprensivo “Grosseto 3” con la scuola Ungaretti, la I A, la I B, la I Cl, la I F dell’Istituto comprensivo Grosseto 4 con la scuola “Dante Alighieri”.

Il progetto

Il progetto prevedeva la realizzazione di un percorso didattico di 6 ore a classe, finalizzato ad incentivare l’uso dei mezzi pubblici da parte dei più giovani, fornire gli strumenti di base per muoversi in autonomia e con consapevolezza nella città, sviluppando il senso di appartenenza al proprio territorio, favorendo l’immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione, evidenziando il concetto di “bene pubblico” per la collettività. Sono complessivamente tre gli incontri che ogni classe ha seguito con il supporto di operatori didattici qualificati.

Gli alunni della classe V A dell’Istituto comprensivo Grosseto 2, con la scuola “A. M. Vergari” di Roselle, – dopo che in aula è stato presentato loro il servizio urbano e l’organizzazione dell’azienda, sottolineando l’importanza del rispetto delle regole ed i vantaggi dell’utilizzo dei mezzi pubblici che garantiscono anche sicurezza e rispetto dell’ambiente – sono stati accompagnati dall’operatrice didattica sui bus, così da mettere in pratica le regole apprese, scoprendo i luoghi di interesse che grazie alle linee urbane è possibile incontrare, salendo appunto su un autobus.

Gli alunni hanno mostrato grande serietà e attenzione ai dettagli, dimostrando un comportamento da veri cittadini esemplari sia in classe che durante l’uscita in bus sulla linea G4, che attraversa tutta la città e termina la sua corsa alla stazione ferroviaria di Grosseto. Durante la sosta alla stazione, gli studenti hanno avuto l’opportunità di osservare la statua del Buttero di Tolomeo Faccendi e di approfondire la conoscenza del contesto artistico locale. Questo momento di riflessione ha ulteriormente arricchito l’esperienza, sottolineando l’importanza della cultura e dell’arte del nostro territorio (in aula l’attività si era focalizzata anche su alcuni dei siti più significativi di Roselle, come il tino di Moscona, i ruderi di Roselle e le Terme Leopoldine di Grosseto.

I ragazzi, poi, nel terzo incontro si sono impegnati nella produzione di illustrazioni, accompagnate da brevi descrizioni, dei luoghi che hanno avuto modo di fotografare durante il tour in bus.

Così si è espressa l’insegnante Luisien Pieri: “Questo progetto è riuscito a far scoprire che ogni ragazza e ragazzo può muoversi con il bus per raggiungere luoghi di proprio interesse, in particolare per gli impegni extra-scolastici, e attraverso il suo utilizzo possono conoscere maggiormente la città di Grosseto aiutandoli ad essere più autonomi e sicuri.  In più, gli alunni sono strati molto educati durante il tragitto anche nei confronti di chi saliva e scendeva”.

Il materiale prodotto dagli studenti verrà poi utilizzato per la realizzazione delle mappe cartacee del servizio urbano di Grosseto: disegni e testi elaborati dai bambini saranno utilizzati, infatti, per decorare il retro delle mappe che saranno distribuite nella città.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy