Home Colline del Fiora Tecnologie digitali nell’educazione: l’Istituto comprensivo protagonista di un progetto internazionale

Tecnologie digitali nell’educazione: l’Istituto comprensivo protagonista di un progetto internazionale

L'Istituto comprensivo "Umberto I" di Pitigliano celebra la settimana di Erasmus+ con il progetto "Connect but Don't Be Addicted"

di Redazione
0 commento 41 views

Pitigliano (Grosseto). L’Istituto comprensivo “Umberto I di Pitigliano” è lieto di ospitare questa settimana il progetto internazionale “Connect but don’t be addicted”, finanziato dal programma europeo Erasmus+.

La scuola accoglie con entusiasmo dodici docenti provenienti da Turchia e Polonia, in un evento che promuove l’uso consapevole delle tecnologie digitali nell’educazione.

Durante la settimana, i partecipanti saranno coinvolti in diverse attività didattiche che si svolgeranno in vari livelli educativi dell’istituto. Attraverso workshop interattivi, osservazioni in classe e discussioni, il progetto mira a fornire una piattaforma di apprendimento e scambio culturale preziosa sia per gli ospiti che per gli studenti. Le attività includeranno sessioni pratiche su come integrare efficacemente le tecnologie nella didattica quotidiana senza indurre dipendenza. Inoltre, il programma prevede escursioni culturali nelle aree storiche di Pitigliano e momenti di interazione sociale e culturale, come le degustazioni di prodotti tipici del territorio.

“Desideriamo esprimere un particolare ringraziamento all’amministrazione comunale di Pitigliano – afferma Anna Rosa Conti, dirigente scolastica – per la collaborazione e il supporto offerti, che hanno reso possibile una più ricca ed articolata organizzazione delle attività proposte. Questo progetto non solo arricchisce il percorso formativo degli studenti partecipanti, ma rafforza anche i legami internazionali e promuove la comprensione interculturale tra i giovani”.

“Per il Comune di Pitigliano è importante sostenere la scuola in tutti quei progetti che consentono di ampliare le opportunità educative dei nostri giovani – afferma il sindaco ed in particolare i progetti Erasmus che aiutano a costruire un’Europa più unita e a formare cittadini europei consapevoli”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy