Home Follonica Festa della Toscana: i bambini delle elementari celebrano la ricorrenza in piazza

Festa della Toscana: i bambini delle elementari celebrano la ricorrenza in piazza

di Redazione
0 commento 135 views

Follonica (Grosseto). La Toscana è stata il primo Stato al mondo ad abolire la pena di morte e la festa di oggi, 30 novembre, vuole ricordare quella ricorrenza attualizzando quel messaggio e confermando che la regione continua a essere una terra di diritti, di libertà, di accoglienza e rispetto dell’essere umano.

Proprio per questo motivo è stato scelto di dedicare la 24esima Festa della Toscana alla memoria di un uomo che ha lasciato un segno indelebile nella storia della nostra regione e del nostro Paese: don Lorenzo Milani. I festeggiamenti arrivano infatti nel centesimo anniversario della sua nascita.

Follonica ha celebrato questa festa in piazza Sivieri, con le bambine e i bambini della scuola “Don Milani”, che hanno cantato e ricordato le storie della piccola scuola di Barbiana. La scuola è legatissima al nome di don Milani: le insegnanti e gli insegnanti soltanto pochi mesi fa hanno organizzato il saluto di fine anno scolastico inaugurando il murale realizzato sulla facciata della scuola, dedicata proprio al parroco di Barbiana.

Sotto la direzione artistica delle insegnanti Valentina Cappelli e Catia Governatori, i bambini e le bambine insieme a tutte le maestre del plesso, hanno progettato, disegnato e colorato un’intera parete esterna della scuola.

E, citando il cartello della scuola di don Milani dove era stato scritto “I care”, così in piazza Sivieri questa mattina spiccava la stessa scritta: «Perché – hanno spiegato le maestreanche in questa scuola abbiamo a cuore, ci importa e ci prendiamo cura dei nostri piccoli alunni e piccole alunne».

«Queste bambine e questi bambini a primavera andranno in gita a Barbiana – ha detto il sindaco di fronte alle classi –. Barbiana non è un paese, ma una casa colonica in mezzo a un boschetto di faggi, dove don Milani è stato mandato per punizione a 31 anni e dove si è compiuto un lavoro incredibilmente importante. Don Milani si accorse subito che in quel luogo le persone, i bambini non avevano le parole per esprimersi, per mettersi in relazione e per crescere. Proprio per questo motivo fondò la scuola insieme ai ragazzi, gli stessi che da grandi diventarono i maestri. Da fantasmi diventarono dei cittadini sovrani, capaci di prendere in mano il loro futuro. Spetta a noi raccogliere questa eredità e portarla avanti come sta facendo la scuola “Don Milani”, perché, come diceva don Milani “la scuola siete voi”».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy