Home Grosseto Un nuovo ecografo per il 118: donazione della Pro Loco al Misericordia con il contributo di Banca Tema

Un nuovo ecografo per il 118: donazione della Pro Loco al Misericordia con il contributo di Banca Tema

di Redazione
0 commento 41 views

Grosseto. L’unità 118 di Grosseto da oggi ha un nuovo ecografo utile per gestire le emergenze sanitarie. Questa mattina si è svolta la cerimonia di consegna dell’apparecchio al Dipartimento Emergenza Urgenza dell’ospedale Misericordia di Grosseto.

La donazione è il frutto di una raccolta fondi durante una cena di beneficienza organizzata dalla Pro Loco di Grosseto nel mese di gennaio scorso, a cui hanno partecipato moltissimi cittadini grossetani, e Banca Tema, che ha contribuito alla serata con una donazione specifica. In questo modo la Pro Loco ha potuto acquistare lo strumento che oggi è stato donato al servizio 118 di Grosseto.

“Grazie alla Pro Loco di Grosseto, nella persona del presidente Andrea Bramerini, a Banca Tema, nelle persone del presidente Francesco Carri e del direttore generale Fabio Becherini, e a tutti i cittadini che si sono dimostrati così sensibili a queste problematiche, è stata donata oggi una sonda wireless Modello Q7 Ultrasound System al servizio di Emergenza Urgenza territoriale 118 della provincia di Grosseto – ha dichiarato Stefano Barbadori, direttore della Uoc Elisoccorso ed Emergenza territoriale 118 –. L’ecografo è diventato, ormai, uno strumento indispensabile per un corretto inquadramento diagnostico anche sul territorio, fornendo un validissimo ausilio al sanitario che interviene direttamente sul luogo dell’incidente o a casa del paziente per indirizzare correttamente lo stesso paziente verso l’ospedale più adeguato alle sue necessità”.

“La nostra associazione promuove il territorio e le sue attività, ma è fondamentale prendersi cura anche delle persone che fanno parte della nostra comunità – ha aggiunto il presidente della Pro Loco Andrea Bramerini –. La raccolta fondi è nata con l’intenzione di operare per il bene comune, acquistando un apparecchio che potesse essere utile per tutti in caso di necessità e siamo molto soddisfatti del successo dell’iniziativa e del risultato raggiunto. Un risultato che ci fa percepire in modo concreto il senso di comunità”.

“I servizi svolti dall’unità di emergenza sono indispensabili per la nostra comunità – afferma il presidente di Banca Tema Francesco Carri –. I medici e i volontari sono impegnati ogni giorno in operazioni di soccorso e di sostegno sanitario a chi ha bisogno di cure. Il primo intervento è spesso fondamentale per salvare la vita ai pazienti e noi, in quanto banca di credito cooperativo locale, abbiamo il dovere di sostenere queste iniziative che in modo concreto operano per il bene comune dell’intera collettività”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy