Home Grosseto Tumore del cavo orale, la Lilt: “Prevenzione fondamentale”

Tumore del cavo orale, la Lilt: “Prevenzione fondamentale”

di Redazione
0 commento 111 views

Grosseto. Il tumore orale  si sviluppa nella bocca o cavità orale, cioè nel tratto iniziale del tubo digerente che si estende dalle labbra fino al velopendulo, che divide la bocca dalla faringe. 

“E’ una problematica sempre più in rapida e pericolosa ascesa, soprattutto nei giovani,” evidenzia il dottor Massimo Angelucci, medico volontario della Lilt di Grosseto Apa-Ets, impegnato negli screening di prevenzione di tale patologia.

“Nel  2022 – prosegue il medico – l’incidenza è stata di 1 persona su 10 e chi è stato colpito non sempre presentava i classici fattori di rischio come il fumo, l’alcol o l’infezione da Hpv”.

Annualmente in Italia si registrano circa 8.000 nuovi casi; il 90% dei casi il tumore della cavità orale origina dalla trasformazione tumorale delle cellule di rivestimento della bocca. Questi tumori sono localizzati nel 30-40% dei casi sulla lingua, nel 25-30% sotto di essa, sul pavimento della bocca, e nel 25-30% nella parte confinante con la faringe.

Oltre agli screening i medici sono impegnati anche nella ricerca; è allo studio di un’equipe – di cui fa parte anche il dottor Massimo Angelucci – la messa a punto di nuovissimi test biologici molecolari che consentono di diagnosticare in breve tempo e con maggiore accuratezza l’insorgere di tale patologia.

È possibile prevenire il tumore della bocca? Assolutamente sì.

“Il tumore della bocca – evidenzia Renzo Giannoni, direttore della Lilt Grosseto – è tra i più prevenibili sia mediante la prevenzione primaria sia con la prevenzione secondaria”. 

La prevenzione primaria consiste nell’eliminazione dei fattori di rischio e si attua modificando il proprio stile di vita con l’eliminazione del fumo, il miglioramento dell’alimentazione da un punto di vista qualitativo e quantitativo, il consumo moderato di alcol, la pratica di una costante igiene orale e un’adeguata protezione in caso di esposizione protratta alle radiazioni ultraviolette del sole o di lampade e lettini abbronzanti (queste ultime raccomandazioni riguardano le labbra). 

La prevenzione secondaria, effettuata in sede ambulatoriale, mira a rilevare le lesioni precancerose ed i carcinomi nelle fasi più precoci.

Alala Lilt Grosseto è possibile effettuare la prevenzione per il cavo orale che, con l’ispezione e la palpazione eseguita dal medico, consente di formulare una corretta diagnosi nel 90% dei casi. 

I tumori della bocca sono altamente prevenibili.

E’ possibile prenotare uno screening di prevenzione prenotandosi alla segreteria della Lilt Grosseto, telefonando al numero 0564.453261, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy