Home Costa d'argento “Argentario cardioprotetto”: tre nuovi defibrillatori per la Croce Rossa

“Argentario cardioprotetto”: tre nuovi defibrillatori per la Croce Rossa

di Redazione
0 commento 0 views

Sabato 26 ottobre, nelle sedi della Croce Rossa Italiana di Porto Santo Stefano, Porto Ercole ed Orbetello, sono state installate tre nuove postazioni salvavita Dae – defibrillatore semiautomatico, donate dalla Fondazione Isabella Rossini Onlus nell’ambito del progetto “Argentario cardio-protetto” di Croce Rossa Italiana.

Presente all’importante evento il presidente della Fondazione Isabella Rossini Onlus, Alessandro Maria Rinaldi, professore universitario e membro di consigli di amministratore di grandi società, dagli anni ’60 con la sua famiglia trascorre lunghi periodi di vacanze all’Argentario e il padre Rodolfo è stato tra i primi presidenti dello Ycss. Cinquant’anni da yachtsman, ha un palmares di vittorie di tante regate come skipper sia sui maxy yacht sia sui monotipi, Tanti gli incarichi sportivi: presidente del Collegio dei revisori dello Yacht Club Costa Smeralda, presidente dello Yoca – Yacht Owner Charter Association, Ppesidente dell’Associazione Nazionale Classe Este 24, Membro del Comitato del Campionato Italiano Assoluto Altura, delegato della sezione Vela Altura del Circolo Canottieri Aniene 1892, vice commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, Orc Board member – Offshore Race Committee FIV Representative, vicepresidente esecutivo della Lega Italiana Vela, presidente della Legavela Servizi. E’ Comandante di navi di lungo corso.

L’evento è stato organizzato dal neo-eletto commissario del comitato della Croce Rossa della Costa D’Argento, Michele Casalini, con la donazione dei tre Dae prosegue così l’importante programma da tempo avviato in questo settore della formazione degli operatori per il primo soccorso e per la cardio protezione del territorio, di auto di servizi di forze pubbliche, impianti sportivi e sedi della Croce Rossa Italiana. Da segnalare che nel Promontorio argentarino e ad Orbetello sono installati diverse decine di Dae grazie anche alle associazioni sportive e ai “service” dei Rotary Club locali e il mondo del mare è stato tra i precursori.

Infatti, lo Yacht Club Santo Stefano e il Circolo Nautico e della Vela di Cala Galera hanno 6 Dae complessivamente presso le loro sedi e questi apparati salvavita fanno parte delle dotazioni di bordo sulle navi traghetto Maregiglio e Toremar.

La Fondazione Isabella Rossini nasce a dicembre 2015, si tratta di un’iniziativa filantropica per conservare e trasmettere i valori che Isabella Rossini ha rappresentato nel corso della sua vita: era sempre attenta ai problemi dei più bisognosi aiutando costantemente le persone indigenti e disagiate che portavano handicap. La Onlus persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e creazione di progetti in ambito sociale, culturale ed economico – sociale a favore di soggetti svantaggiati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy