Home GrossetoSalute Grosseto Inaugurato il nuovo Centro per gli screening all’ospedale Misericordia di Grosseto

Inaugurato il nuovo Centro per gli screening all’ospedale Misericordia di Grosseto

di Roberto Lottini
0 commento 224 views

È stato inaugurato, questa mattina, alla presenza della Direzione aziendale e ospedaliera, del Comitato per la vita, del sindaco di Grosseto e delle autorità locali, il nuovo Centro per la prevenzione oncologica dell’ospedale Misericordia di Grosseto, destinato alle attività di screening per i tumori della mammella, del collo dell’utero e del colon-retto.

Il Centro è stato realizzato con il contributo di 350 mila euro, donato dal Comitato per la vita di Grosseto alla Asl. Questa cifra ha coperto interamente i lavori di ristrutturazione e l’acquisto degli arredi, ad esclusione delle apparecchiature diagnostiche e medicali.

Negli ultimi due anni, infatti, le principali iniziative per la raccolta di fondi da parte del Comitato per la vita – in particolare le ultime due edizioni del “Mercatino dei ragazzi” – sono state dedicate a questo obiettivo. Parte della donazione, inoltre, è stata raccolta anche con altre attività di beneficenza e soprattutto grazie alla generosità di tanti cittadini che hanno sostenuto e sostengono questa associazione.

Come è organizzato il Centro screening

Il Centro si trova all’ospedale Misericordia, al piano dell’ingresso principale (piano piastra), dove in precedenza era situata la Radiologia, adiacente ai locali della Tac. Si tratta di un’area dedicata ai percorsi di prevenzione oncologica e alle attività di screening per la mammella, il collo dell’utero, il colon-retto.

In questa struttura gli utenti possono effettuare le mammografie (sia che le pazienti siano inviate dalla Asl all’interno del programma di screening, sia su altra prescrizione medica), gli eventuali accertamenti di secondo livello (visita senologica, ulteriore mammografia, ecografia). In questa sede, inoltre, vengono effettuati gli approfondimenti diagnostici di secondo livello per lo screening del collo dell’utero (visita ginecologica, colposcopia, ecc), mentre gli esami di secondo livello per lo screening del colon-retto vengono fatti, come di consueto, al Polo endoscopico.

Per quanto riguarda le attività sanitarie, il Centro è strutturato in una sala d’attesa comune, l’accettazione e l’accoglienza, due sale per le mammografie, un ambulatorio per l’ecografia della mammella, due ambulatori per visite senologiche e refertazioni, un ambulatorio ginecologico.

Per quanto riguarda l’attività di carattere amministrativo, il Centro ospita il call center del Coordinamento screening e gli uffici per il personale destinato alla programmazione e alla gestione degli screening.

Grazie a questa realizzazione, tutta l’attività che ruota intorno ai programmi di screening viene ricondotta in un’unica sede, ad esclusione, ovviamente, degli esami di primo livello che vengono effettuati sul territorio, nei comune di residenza, con notevoli vantaggi per i cittadini e per gli operatori sanitari.

Il Comitato per la Vita

Il Comitato per la Vita Onlus, è una organizzazione non a scopo di lucro, di utilità sociale che opera per favorire l’attività di contenimento dei tumori, attraverso la prevenzione, la diagnosi, la cura ed il miglioramento delle condizioni generali dei malati.

L’Associazione è presente da 29 anni a Grosseto, dove svolge la maggior parte della propria attività, grazie alla generosità dei cittadini che rispondono sempre con grande adesione ad ogni iniziativa per la raccolta dei fondi destinati alla realizzazione dello scopo sociale.

I fondi, infatti, vengono reperiti con le quote associative; con le tre manifestazioni principali del “Mercatino dei Ragazzi”, la “Festa della Befana” e la “Festa di Primavera”; con le manifestazioni organizzate da privati cittadini (spettacoli teatrali della Compagnia dei “Fischietti e della Compagnia “I soliti ignoti”); incontri di calcio, sfilate di moda, feste da ballo ed iniziative ricreative; con i contributi del 5 per mille.

Il Comitato per la vita ha offerto il proprio contributo (che negli anni ha raggiunto il valore di circa 3 milioni e 500 mila euro) per l’acquisto di molti strumenti per la diagnostica, per la realizzazione del nuovo Polo endoscopico (inaugurato a marzo 2011), per il sistema di teleconsulto dell’Anatomia patologica, cui si sono aggiunti a settembre 2011, altri strumenti per l’Anatomia patologica, un ecografo per la Rianimazione e un insufflatore di CO2 con carrello per colonscopie alla Radiologia, fino alla importantissima realizzazione del Centro oggi inaugurato.

Negli anni di attività e di collaborazione, sono stati raggiunti importanti obiettivi che riguardano:

  • la Radioterapia;
  • il Progetto Margherita (grazie al quale, a partire dal 99, è stati dato impulso agli  screening);
  • l’acquisto di numerosi ecografi;
  • la collaborazione alla realizzazione del day hospital per l’Oncologia medica;
  • la realizzazione dell’accoglienza per l’Istituto Toscano Tumori;
  • l’acquisto del prodotto per la terapia fotodinamica per la Dermatologia;
  • l’acquisto di arredi per la Radioterapia;
  • l’acquisto di una lavatrice ad ultrasuoni per la Pneumologia.
  • il sostegno delle spese per un anno per un  tecnico da impiegare nell’Anatomia Patologica;
  • il rimborso dei corsi di aggiornamento per medici e infermieri dell’ambulatorio oncologico del Misericordia:
  • il finanziamento delle consulenze di un chirurgo plastico e di una fisioterapista per le donne operate di tumore alla mammella.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy