Home Grosseto Via Almirante, il Pci: “Arriva circolare salva Prefetti del Ministero, Comune libero di decidere”

Via Almirante, il Pci: “Arriva circolare salva Prefetti del Ministero, Comune libero di decidere”

di Redazione
0 commento 90 views

Grosseto. “Ma una circolare può annullare gli effetti di una legge? Certamente no, ma in questo Paese si studiano tutti i modi per aggirare leggi che, seppur datate, dovrebbero essere applicate a meno che non si modifichino, ma questa cosa spetta al Parlamento”.

A dichiararlo, in un comunicato, è la segreteria del Pci della Federazione di Grosseto, che interviene su via Almirante.

“Atti, come ad esempio le circolari, possono essere emanati dai dirigenti dei Ministeri competenti per delucidare, chiarire, interpretare il senso delle norme, ma non possono stravolgerne i concetti e i contenuti emanati, questo lo può fare solo il Parlamento – continua la nota -. Non sembra pensarla così il Capo Dipartimento del Ministero dell’Interno il quale, in data 23 giugno 2023, che entra nel merito della toponomastica ed è indirizzata ai Prefetti, che a nostro avviso sconvolge i contenuti di una norma che, seppur datata è chiara e che non può essere interpretata stravolgendo il contenuto da una circolare. Nell’eventualità che si voglia modificare i contenuti di una legge o abrogarla, lo ribadiamo, è solo il Parlamento che è autorizzato a farlo con l’iter previsto, ovvero predisponendo una legge che modifica o elimina la precedente norma. Avere emanato una circolare proprio il 23 giugno, gioca, forse non tanto casualmente, a vantaggio della diatriba sorta sull’intitolazione di una via ad Almirante nel capoluogo grossetano”.

“In sostanza da una parte la legge del 1927 mette i Prefetti nella condizione di esprimere il giudizio finale in merito all’iter autorizzatorio, che può essere anche un eventuale diniego all’intitolazione di vie, dopo aver chiesto parere all’Istituto storico di storia patria o altro istituto storico territoriale e dopo avere valutato, anche con la presentazione di un curriculum del soggetto a cui si vuole intestare una via, se vi siano quelle condizioni di ‘merito’ affinché una via possa essere intitolata a questo o l’altro personaggio per meriti – continua il Pci -. La circolare invece limita la competenza del Prefetto ad esprimere un parere, non vincolante e quindi pressoché inutile, collegato ai soli aspetti connessi all’ordine pubblico. Il parere dell’Istituto storia patria risulta addirittura superfluo e i meriti o i demeriti che possono costituire elemento di negazione all’intitolazione di una via, diventano inutili. Quindi è il solo Comune che potrebbe intitolare vie, strade, piazze, edifici a personaggi che hanno tutt’altre caratteristiche e non certo meriti per essere ricordati. Assurdo diventa l’obbligatorietà nell’emettere pareri che diventano superflui perché non vincolanti per un’amministrazione, che può fare quello che vuole, quasi si trattasse di un feudo, un libero comune, un ente staccato e autonomo. Insomma, una cosa tipicamente italiana utile ad aggirare l’ostacolo”.

“Quindi, se domani si intitolerà una via a Mussolini, persino ad Hitler o ad altri nazi – fascisti, tutto normale i sindaci grazie ad una circolare che li rende simili a podestà fanno quel che vogliono. – termina il comunicatoLa Costituzione è antifascista, sì, ma i Comuni sono liberi di agire e fare come vogliono fregandosene dei principi dettati dalla Carta e delle leggi derivanti approvate dal Parlamento, tanto ci sono i Ministeri con i loro dirigenti che dettano le norme a colpi di circolari”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy