Home Follonica Sicurezza, il centrodestra: “Commercianti esasperati, serve il vigile di quartiere”

Sicurezza, il centrodestra: “Commercianti esasperati, serve il vigile di quartiere”

di Redazione
0 commento 0 views

L’emergenza sicurezza a Follonica si fa ancora sentire. Dopo l’ennesima serie di furti e scorribande ai danni delle attività commerciali, gli imprenditori sono sempre più esasperati“.

A dichiararlo, in un comunicato congiunto, sono i consiglieri comunali di centrodestra a Follonica: Sandro Marrini, di Forza Italia, Agostino Ottaviani, di Fratelli d’Italia, Daniele Pizzichi e Filippo Asta, del Gruppo misto.

“Per questo è opportuno che l’amministrazione comunale metta in campo azioni per tutelare i commercianti che, ormai da tempo, non si sentono più sicuri nella loro città – continua la nota -. Si inizi da piccoli interventi che almeno facciano percepire agli esercenti la vicinanza delle istituzioni. Durante l’ultima riunione in municipio tra le associazioni di categoria e il sindaco Andrea Benini, richiesta dal presidente del Centro commerciale naturale Dolce Vita, Massimiliano Rossi, gli imprenditori del Golfo hanno espresso chiaramente le loro preoccupazioni: al di là degli ultimi episodi di criminalità che hanno interessato la città di Follonica, da tempo oramai i commercianti non si sentono tutelati, soprattutto al momento dell’apertura e della chiusura delle loro attività, quando vorrebbero poter alzare o abbassare le saracinesche senza dover temere ogni volta furti o rapine. Lo chiedono i commercianti di via Roma, così come quelli di Zona Nuova e di altri quartieri“.

“Ripensiamo alla figura del vigile di quartiere: il municipio disponga, assieme al Comando della Polizia municipale, un piano affinché negli orari di apertura e chiusura delle attività, ci sia il passaggio di una pattuglia – spiegano i consiglieri -. Riportiamo i vigili urbani al servizio dei cittadini. Sarebbe un piccolo segnale di vicinanza nei confronti di chi si trova in difficoltà. La paura dei commercianti è comprensibile: non c’è solo la preoccupazione dei furti in sé, quanto dei danni che i malviventi possono arrecare alle attività. Il fatto che poi spesso i colpevoli tornino in libertà dopo poche ore esaspera al punto che in tanti dicono di volersi organizzare da soli per vigilare. Bene l’ampliamento del sistema di videosorveglianza e le telecamere agli accessi della città, così come è più che condivisibile la scelta di adottare anche a Follonica il dispositivo per leggere le targhe dei veicoli in ingresso e in uscita, come a Grosseto amministrato dal centrodestra. Encomiabile anche il lavoro della Compagnia dei carabinieri di Follonica. Ma non basta“.

“I commercianti chiedono la presenza delle forze dell’ordine: allora partiamo dai vigili urbani, figure troppo spesso percepite come dedite a sanzionare e non a controllare, senza dimenticarci della possibilità di istituire a Follonica un Commissariato della Polizia di Stato, presente in molte città vicine – termina il comunicato. Inoltre chiediamo, così come hanno fatto le associazioni di categoria, di incontrare nuovamente il Prefetto di Grosseto: è necessario un nuovo confronto, dopo quello di alcuni mesi fa. Siamo vicini ai commercianti e pronti, insieme a loro, a fare tutto ciò che serve per incrementare la presenza delle forze dell’ordine sul nostro territorio“.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy