Home Grosseto Verso le amministrative, Mascagni: “Non accetto ultimatum o liste di cose da fare”

Verso le amministrative, Mascagni: “Non accetto ultimatum o liste di cose da fare”

di Redazione
1 commento 0 views

“Nei giorni scorsi ho detto alcune cose chiare in conferenza stampa e torno a ribadirle ora per chi si fosse distratto: la ricreazione è finita. Per tutti. Via le merendine, è tempo di sgobbare solo e soltanto per Grosseto”.

A dichiararlo è Lorenzo Mascagni, candidato a sindaco di Grosseto per la coalizione di centrosinistra.

“Non m’impressiona chi prova ad alzare i toni o la voce attraverso comunicati che suonano tanto come ultimatum che non ho intenzione di ricevere – spiega Mascagni. Le buone ragioni non hanno bisogno d’impunture, toni sopra le righe, avvertimenti di sorta. C’è un metodo che ho indicato con puntualità, c’è uno stile con cui si sta insieme, in coalizione appunto, che richiede sobrietà e la consapevolezza che siamo chiamati tutti a remare nella stessa direzione al ritmo del timoniere che è il candidato sindaco scelto democraticamente da una larga base di cittadini attraverso le primarie“.

“Le linee programmatiche sono già state tracciate anche attraverso il lavoro importante del tavolo della coalizione: è quella la sede nella quale lavorare insieme per costruire un programma di governo credibile, che aggredisca i problemi e indichi la rotta. Altre strade non esistono. Men che meno le liste di cose che il candidato sindaco dovrebbe sottoscrivere avanzate attraverso comunicati stampa e non con un diretto contatto come si fa tra persone che vogliono fare un bel pezzo di strada insieme. Il tempo dei tatticismi è finito – conclude Mascagni -. Non lo dico io, ce lo impongono la serietà della politica e le aspettative di cambiamento da parte dei cittadini. Chi ritiene di condividere questo stile, che rappresenta l’unico vero e percorribile cambiamento, è il benvenuto. Chi ci sta bene e chi non ci sta può andare da un’altra parte. Per me prima viene il bene della città, poi un sistema di valori che tenga insieme la nostra comunità e solo dopo le ambizioni personali. Quindi se questa impostazione vale per me deve valere per tutti“.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

tony 19 Aprile 2016 | 19:26 - 19:26

Il centro sinistra scricchiola , i nervi sembrano già a fior di pelle ! Dopo l’UDC altri mal di pancia ? Maggioranze e liste alla prova del 9 alle porte delle elezioni, lasciano spazio a polemiche la cui lettura è disarmante. Povera Grosseto, povera in tutti i sensi !

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy