Home Costa d'argento Orbetello, Nuovo Millennio: “Stop alle minacce, commissariamento evento negativo per il territorio”

Orbetello, Nuovo Millennio: “Stop alle minacce, commissariamento evento negativo per il territorio”

di Redazione
0 commento 2 views

“Ora basta! È inaccettabile il perdurare di minacce e strumentalizzazioni atte ad impedire la libera scelta del candidato a sindaco del centrosinistra”.

A dichiararlo è Enrico Comandi, esponente di Nuovo Millennio Orbetello.

I moderati tentano il tutto per tutto non avendo trovato spazio nella coalizione per le prossime amministrative: scelgono di dimettersi della Giunta, pur giudicando positivamente il lavoro dell’amministrazione, sia con esternazioni sui media sia nelle azioni con l’approvazione degli atti, non avendo tra l’altro mai manifestato insofferenza nei luoghi istituzionali previsti; minacciano poi le dimissioni da consiglieri – spiega Comandi -. La coalizione compatta decide di andare avanti nella candidatura di Monica Paffetti: lo fanno Sel e Nuovo Millennio, lo ufficializza il Pd con il risultato delle votazioni all’Unione comunale, lo divulga insieme al Psi con la pubblicazione di un documento condiviso”.

Si minaccia il commissariamento. Con un inciucio improbabile si accordano moderati e il gruppo consiliare di minoranza e promettono le dimissioni in blocco di 9 consiglieri. Considerando il momento, nessuno può ritenere l’arrivo del commissario un evento fausto per Orbetello. L’assenza dell’amministrazione lascerebbe, infatti, orfani i cittadini su questioni importanti come l’autostrada, la gestione laguna, la messa in sicurezza del territorio, non ultima la programmazione dell’avvio della stagione turistica – continua Comandi -. Ci chiediamo, quindi, a chi e perché faccia così paura la candidatura di Monica Paffetti, non essendoci in ballo il giudizio sull’operato di questa amministrazione. Non vi è in atto, infatti, una mozione di sfiducia, ma solamente la volontà codarda da parte della minoranza di intromettersi nelle scelte del proprio avversario politico”.

“Chiediamo pertanto la possibilità di un Consiglio comunale, in un luogo adatto ad ospitare tutti i cittadini interessati a conoscere le motivazioni reali di un eventuale commissariamento – conclude Comandi , sia da parte dei 3 ex alleati, che dal gruppo consiliare di minoranza”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy