Home GrossetoPolitica Grosseto Profughi sorpresi a spacciare, Lega Nord: “Espulsione immediata”

Profughi sorpresi a spacciare, Lega Nord: “Espulsione immediata”

di Roberto Lottini
0 commento 1 views

“Espulsione immediata per i due profughi sorpresi dalla Polfer di Grosseto a spacciare”. A chiederlo è l’europarlamentare della Lega Nord Toscana, Claudio Morganti, dopo che due profughi, un liberiano e un nigeriano, sono stati sorpresi nei pressi della stazione ferroviaria di Grosseto a spacciare droga a un gruppetto di minorenni.

“Il minimo per i due – afferma l’eurodeputato della Lega Nord  in una nota – è il ritorno nei rispettivi Paesi. D’altra parte mi sembra giusto e  scontato che perdano il riconoscimento di rifugiati politici”.

Dello stesso avviso è anche Massimo Bonafini, segretario comunale del Carroccio a Grosseto, che chiede “maggiore controllo anche all’interno delle strutture che ospitano i rifugiati in modo da verificarne gli stili di vita”.

 “Noi – incalza l’onorevole Morgantinel periodo degli sbarchi, a causa dei tumulti del Nord Africa, avevamo già avvertito del pericolo di infiltrazioni dei delinquenti tra i profughi.”

“Il caso di Grosseto – ricorda Morganti è l’ultimo in ordine di tempo. Nel mese di agosto, infatti, a Montemurlo, in provincia di Prato, i rifugiati hanno inscenato una protesta per chiedere più soldi, minacciando i volontari con una mannaia e arrivando addirittura a ferirne uno. Evidentemente, la riconoscenza nei confronti di chi li ha ospitati è pari a zero”.

Poi, l’esponente del Carroccio torna a chiedere che i profughi ospitati in Toscana vengano impiegati nei lavori socialmente utili. “Si eviterebbero casi di delinquenza – chiarisce Morganti –, oltre ad inserirli nella società, ma, soprattutto, sarebbe il minimo per ripagare dell’ospitalità data”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy