Home GrossetoPolitica Grosseto Comunicato Idv sulle nuove tariffe di asili nido e scuole dell’infanzia a Grosseto

Comunicato Idv sulle nuove tariffe di asili nido e scuole dell’infanzia a Grosseto

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato da parte di Mauro Pasquali, coordinatore dell’Idv della provincia di Grosseto, in merito alle polemiche sorte sulle nuove tariffe per l’iscrizione agli asili nido e alle scuole dell’infanzia, approvate dal Consiglio comunale:

“In seguito alle polemiche a mezzo stampa che hanno seguito l’approvazione in Consiglio Comunale delle nuove tariffe di asili nido e scuole dell’infanzia a Grosseto, ci sembra necessario portare a conoscenza di tutta l’utenza quanto segue:

La manovra è avvenuta in due fasi:

1- Modifica dei criteri d’accesso;

2- Revisione e ristrutturazione delle tariffe.

Per quanto riguarda i criteri di accesso, bisogna osservare che quelli preesistenti non sono stati annullati, ma ad essi  è stato affiancato il criterio reddituale (ISEE)  il cui peso incide sul  punteggio totale per  circa il 20-25%.

Pertanto non è vero che l’ISEE è l’unico criterio di valutazione, né il principale; mentre è vero che in tal modo molte famiglie a reddito medio-basso hanno potuto  accedere per la prima volta ai nidi e alle materne comunali.

A tale proposito, le graduatorie appena uscite dicono chiaramente che l’obiettivo è stato raggiunto.

Per quanto riguarda le tariffe:

a – abbiamo mantenuto tariffe fisse convenienti per le fasce meno abbienti;

b – abbiamo introdotto una tariffa personalizzata per le fasce medie, basata sull’effettivo ISEE;

c – abbiamo richiesto un sacrificio alla fascia più alta, peraltro innalzata da “oltre 24000” ad “oltre 28000” ISEE, tenendo presente che un ISEE di € 28000 corrisponde, più o meno, ad un reddito lordo di € 65000.

Le vecchie tariffe, oltre ad essere datate 2004 (ben otto anni fa), prevedevano una differenza minima per le diverse fasce di reddito.

Va precisato inoltre che i costi attuali a carico dell’Amministrazione sono di € 1000 per bambino al nido e di € 1200 per bambino alle materne, per cui risulta evidente che anche chi paga la tariffa più elevata paga solo una piccola parte del costo, usufruendo di un servizio di eccellente qualità, riconosciuto anche a livello regionale.

Alla luce di tutto quanto sopra sinteticamente esposto, tenuto conto dei forti tagli che il Governo ha imposto alle Amministrazioni Comunali, confidiamo che gli utenti, portati a conoscenza dell’effettiva realtà, vogliano valutare in modo più sereno e positivo l’azione svolta dal Comune di Grosseto.

Mauro Pasquali

Coordinatore IdV Provincia  Grosseto”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy