Home GrossetoPolitica Grosseto Il Pdl replica a Bonifazi sulla situazione criminalità a Grosseto

Il Pdl replica a Bonifazi sulla situazione criminalità a Grosseto

di Roberto Lottini
1 commento 0 views

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato del Pdl in merito alle dichiarazioni del Sindaco Emilio Bonifazi, che aveva condannato l’aggressione subita da un cittadino sulle mura di Grosseto ed aveva ribadito che la città non era stata comunque colpita da un aumento della criminalità.

“Non si può essere d’accordo con il Sindaco Bonifazi e con le sue parole sin troppo pacate per la situazione che si è venuta a creare in città, ormai da tempo. Non è la prima volta che denunciamo un certo stato di cose.

Sostenere che non c’è emergenza criminalità a Grosseto, però, fa un attimo sobbalzare sulla sedia. Ancora fumante è il rogo della nostra pineta, sempre vivo il ricordo della terribile fine degli animali di Cavallo Natura e, non ultima, l’aggressione sulla mura medicee di un grossetano la cui colpa è stata soltanto quella di passeggiare nel nostro “salotto buono”. Questi esempi non possono essere considerati di criminalità?

E’ vero, non ci sono ancora le orde barbariche che imperversano (o forse si) ma non c’è da stare tranquilli arrampicandosi sui dati del Sole 24 ore.

E’ perfettamente inutile spendere soldi di tutti per ristrutturare il giardino di via Ximenes quando senza tetto, rom e sbandati vi prendono la “residenza”, appena all’ingresso. Oppure come non notare gli “accampamenti” sulle scale del Duomo ad ogni ora o sulle mura medicee, o in via Sauro, come alcuni cittadini da tempo hanno segnalato. Sorvoliamo sulla riqualificazione delle mura medicee citate dal sindaco, ma della cui riqualificazione nessuno si è ancora accorto. Non parliamo dell’abusivismo il giovedì al mercato e dei “parcheggiatori” nelle aree di parcheggio limitrofe.

Non possiamo dirci autenticamente liberi se non è possibile frequentare in sicurezza,  tranquillità e nel decoro neppure il nostro “salotto buono” e le nostre mura.

Non basta dire che Grosseto è cresciuta, occorre dare delle risposte concrete. Una di queste potrebbe essere un’ordinanza che vieti il vagabondaggio e il bivacco nel centro storico, sulle mura medicee e nelle aree verdi pubbliche.

Poi si intensifichino i controlli e la sicurezza, perché quando regna il degrado e l’insicurezza e i cittadini non si sentono tutelati, non possiamo biasimare nessuno se vengono invocate anche le ronde.”

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

fabrizio fabbrini 29 Agosto 2012 | 12:27 - 12:27

Concordo in “toto” con l’articolo. Bonifazi e la sua amministrazione sembrano vivere in un altro luogo.

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy