Home Castiglione della Pescaia Il Prefetto Valentini in visita al Comune di Castiglione della Pescaia

Il Prefetto Valentini in visita al Comune di Castiglione della Pescaia

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Il Consiglio Comunale straordinario di Castiglione della Pescaia, convocato questa mattina per accogliere il Prefetto di Grosseto Marco Valentini, è stato preceduto dalla visita ufficiale di quest’ultimo negli uffici del Palazzo Comunale alla presenza del sindaco Giancarlo Farnetani, del vice sindaco Elena Nappi e del segretario comunale Marina Savini.

Nel colloquio tenuto in Comune, il Prefetto Valentini ha sottolineato l’importanza di implementare il controllo sul territorio a dispetto dei tagli finanziari a cui, visto il momento storico di crisi che stiamo attraversando, sono soggetti anche gli organi che si occupano di sicurezza. La diminuzione del personale di vigilanza deve far trovare nuove strade per la tutela dei cittadini, soluzioni da individuare prima di tutto nella concertazione e nella collaborazione dei Comuni territorialmente vicini.

Il tutto supportato dall’utilizzo di sistemi di controllo tecnologicamente avanzati che consentano il monitoraggio delle principali vie di comunicazione e di accesso ai centri abitati. Sulla valutazione della situazione attuale nel comune di Castiglione si è espresso il sindaco Farnetani: “Il nostro paese vive una condizione di dualità molto forte: gli 8 mila residenti si trasformano in 30 mila durante l’estate, con tutte le problematiche che ne derivano. Abbiamo difficoltà nelle risorse di gestione del personale che si occupa di sicurezza e nella disponibilità economica destinata a tale scopo. Nonostante tutto, rispetto allo scorso anno, abbiamo implementato gli orari del corpo di Polizia municipale che, attualmente, svolge servizio fino alle due del mattino e non più fino alla mezzanotte, per supplire al grande cambiamento attuato dagli esercizi aperti al pubblico che si avvalgono della liberalizzazione delle licenze e degli orari di chiusura.

Confido, quindi, nelle risorse che il Prefetto ci metterà a disposizione, prima fra tutte il potenziamento dei servizi e delle unità operative garantite dall’ampliamento del Patto di Sicurezza tra i Comuni. Colgo l’occasione per ringraziare per il pubblico presente a questo incontro, le autorità, le associazioni di categoria e le associazioni di volontariato intervenute al fine di far conoscere meglio la realtà di Castiglione della Pescaia al Prefetto Valentini”.

Vicinanza con le amministrazioni, conoscenza del proprio territorio, concertazione e applicazione di tecnologie avanzate sono le chiavi per guardare al futuro in un’ottica di cambiamento della società e, quindi, anche delle metodologie legate alla sicurezza.“Nei momenti di crisi dobbiamo cogliere gli elementi di trasformazione in anticipo, virando la rotta verso soluzioni nuove e di maggior efficacia. – spiega ValentiniDobbiamo domandarci verso quali orizzonti ci porterà il cambiamento della nostra società per individuare altrettante strade capaci di condurci a inediti modi di organizzare la sicurezza. I tagli di organico non devono dare al cittadino una percezione negativa, ma aprire altri scenari: un nuovo modello concreto e operativo di lavoro che si attualizza negli accorpamenti. E poi, azioni certe, come l’utilizzazione di un servizio di video sorveglianza attiva, posizionato sulle strade chiave che conducono ai principali centri abitati. Un sistema intelligente e capace, senza l’apporto umano, di individuare targhe di vetture già segnalate in un database e di dare l’allarme alle centrali operative”.

Il Prefetto Valentini si è quindi recato in visita alle caserme del corpo dei Carabinieri, della Finanza e della Capitaneria di Porto di Castiglione della Pescaia.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Castiglione della Pescaia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy