Home Economia Imprese edili ed estrattive, Fillea Cgil: “Tutelare i lavoratori dalle ondate di calore”

Imprese edili ed estrattive, Fillea Cgil: “Tutelare i lavoratori dalle ondate di calore”

di Redazione
0 commento 26 views

Grosseto. «Le condizioni climatiche estreme di questi giorni, con temperature maggiori di 35 gradi o anche inferiori, ma percepite come elevate – spiega Anna Capobussi, segretaria della Fillea Cgil –, possono provocare malori, infortuni gravi e purtroppo anche mortali. Ad essere particolarmente a rischio sono gli operai impiegati all’aperto, nella rasatura e bitumatura delle strade, a stretto contatto con il bitume già di per sé ad alte temperature, oppure all’interno di siti estrattivi o di lavorazione degli inerti. Per questo motivo, come Fillea Cgil, ribadiamo l’importanza di adottare da parte delle imprese di tutte le azioni tese a prevenire le malattie da calore come definite nelle “Linee di indirizzo per la protezione dei lavoratori dagli effetti del calore” emanate dalla Regione Toscana.

In particolare, bisogna evitare che gli operai si trovino a lavorare da soli sotto il sole cocente, essendo buona regola garantire la compresenza di colleghi, così come è importante assicurare la possibilità di idratarsi spesso. Infine, è importante che sia svolta la formazione sulla sicurezza in modo da poter riconoscere per tempo i sintomi dei colpi di calore e prevenire esiti pericolosi per la salute delle persone.

Non va dimenticato che proprio i mesi estivi sono quelli nel corso dei quali vengono privilegiate alcune tipologie di lavorazioni e che nell’ultimo anno, a seguito del buon andamento dell’edilizia, si è notevolmente ampliata la platea degli operai al lavoro, che hanno raggiunto un picco di iscritti alla Cassa edile di 3.500 persone.

Essendo preoccupati per il caldo torrido di questi giorni, accompagnato da un’afa che fa aumentare la percezione della calura – conclude Capobussi ci appelliamo alle imprese edili ed a quelle estrattive.

Ribadiamo la necessità di mettere la salute e la sicurezza dei lavoratori al primo posto. Usando accorgimenti come informare i lavoratori sugli effetti del calore, controllare temperatura e umidità, predisporre aree di riposo ombreggiate, mettere a disposizione acqua fresca, evitare lavori isolati».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy