Home Cultura & Spettacoli Torna “Grosseto dei lettori”: sulle Mura arrivano i protagonisti della letteratura contemporanea

Torna “Grosseto dei lettori”: sulle Mura arrivano i protagonisti della letteratura contemporanea

Il programma dell'iniziativa

di Redazione
0 commento 61 views

Grosseto. Torna per la quarta edizione “Grosseto dei lettori“, unica tappa in territorio maremmano de “La città dei lettori”, il festival itinerante che ogni anno catalizza in Toscana scrittori, editori, traduttori e curatori di primo piano a cura di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e associazione Wimbledon Aps, con la direzione di Gabriele Ametrano.

Leggere cambia tutto”: questo il messaggio che accompagna la manifestazione sin dalla nascita.

Appuntamento lunedì 24 e martedì 25 giugno tra la Troniera della Pro Loco (in piazza del Popolo 3 – Bastione della Rimembranza) e il Polo culturale Le Clarisse (in via Vinzaglio 27) per due giornate tra presentazioni, talk, ospiti, attività per giovani lettori e un evento speciale: l’incontro con le autrici e gli autori finalisti al Premio Strega, che per la prima volta arrivano a Grosseto nel tour che anticipa la proclamazione del vincitore.

“Grosseto dei lettori” è realizzato con il patrocinio di Regione Toscana, il patrocinio, sostegno e la coorganizzazione di Comune di Grosseto, il supporto e la collaborazione di Fondazione Grosseto Cultura e in partnership con Polo culturale Le Clarisse, Pro Loco Grosseto e libreria Mondadori (ingresso gratuito, informazioni: www.lacittadeilettori.it).

Il programma

Il via lunedì 24 giugno, alle 17.00, con una speciale visita guidata gratuita alla mostra “Stile Cappiello. La rivoluzione dei manifesti d’arte”, attualmente allestita al Polo culturale Le Clarisse. Un viaggio a cura di Mirko Morini e Mauro Papa che parte dalle opere di uno dei padri del moderno “cartellonismo”, Leonetto Cappiello, con un focus particolare sui manifesti della collezione di Federico Guidoni creati negli anni venti del 900, quando i primi poster pubblicitari arrivarono a Grosseto (prenotazione consigliata a prenotazione.clarisse@gmail.com, ritrovo alle 16.45 in via Vinzaglio 27).

Sarà in connessione con i temi della mostra la presentazione che, alle 18.00, vedrà Vanni Santoni in dialogo proprio con Mauro Papa per raccontare al pubblico il suo “Dilaga ovunque” (Editori Laterza), romanzo che tra gallerie d’arte e depositi dei treni ripercorre le origini della street art e si interroga su cosa sia rimasto, oggi, dello spirito clandestino che ne ha animato le origini.

A seguire, alle 19.00, lo scrittore e giornalista Angelo Polimeno Bottai, introdotto dall’assessore alla cultura del Comune di Grosseto, Luca Agresti, discuterà del suo ultimo lavoro “Mussolini io ti fermo” (Guerini e Associati): la vita rocambolesca di Giuseppe Bottai, gerarca tra i più importanti del Ventennio fascista che si è battuto contro la violenza, la propaganda di regime e l’affiliazione al nazismo esponendosi in prima persona, pubblicando libri censurati e articoli dei più grandi intellettuali antifascisti e promuovendo l’ordine del giorno che, il 25 luglio del 1943, determinò la fine di Mussolini e del fascismo. 

Martedì 25 giugno partenza di nuovo al Polo culturale Le Clarisse alle 17.00, con un laboratorio dedicato ai giovani lettori: a partire dai libri illustrati presenti nella biblioteca d’arte e dai manifesti esposti, i partecipanti potranno esplorare l’idea di collezionismo e creare un piccolo modello di città in cui affiggere le opere di importanti artisti e crearne di nuove (dai 5 agli 11 anni, prenotazione consigliata a prenotazione.clarisse@gmail.com).

Alle 18.00 Nicoletta Verna, autrice insignita della menzione speciale al prestigioso Premio Calvino, insieme allo scrittore Luca Starita, parlerà dell’ultimo lavoro “I giorni di vetro” (Einaudi): la vicenda di Redenta, nata a Castrocaro il giorno del delitto Matteotti e simbolo dell’ostinata speranza umana di fronte allo scandalo della Storia.

Alle 19.00 spazio alla sestina del Premio Strega, quest’anno composta da Donatella Di Pietrantonio, Dario Voltolini, Chiara Valerio, Paolo Di Paolo, Raffaella Romagnolo e Tommaso Giartosio, che racconteranno le proprie opere introdotti dalla giornalista Francesca Ciardiello.

“Sta per arrivare nella nostra città la quarta edizione di ‘Grosseto dei lettori’, un evento di grande rilievo culturale che celebra la passione per la lettura e la letteratura – dichiara il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna –. Questo festival rappresenta un’opportunità unica per i cittadini di incontrare scrittori, editori e protagonisti del mondo letterario in un contesto che cultura e dialogo”. 

“Accogliere per la prima volta a Grosseto i finalisti del Premio Strega è un onore che testimonia l’importanza crescente del nostro festival nel panorama culturale toscano e nazionale – aggiunge l’assessore alla cultura Luca Agresti -. Il programma di quest’anno, ricco di eventi, presentazioni e dibattiti, è un invito a scoprire nuove prospettive e a condividere la bellezza della lettura”.

“Con la quarta edizione di ‘Grosseto dei lettori’ – dichiara il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari facciamo un ulteriore passo in avanti: grazie alla rassegna, nella nostra città arriveranno i sei finalisti del Premio Strega, un’occasione unica che conferma la grande attenzione di Grosseto verso i libri e la lettura. La rassegna rientra tra quelle che Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze finanzia e, in particolare, nel progetto ‘Specchi del progresso’ ideato dal Polo culturale Le Clarisse. Grosseto è una tappa fissa del festival e ciò ci rende molto orgogliosi e anche in questa edizione che torna alla Troniera della Pro Loco al Bastione della Rimembranza sarà appuntamento da non perdere per tutta la nostra comunità”.

“Siamo lieti che da Firenze questo bel progetto stia mettendo solide radici anche a Grosseto – spiega Carlo Vellutini, membro del CdA della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze -. Come Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze abbiamo accompagnato l’associazione Wimbledon Aps e il presidente e direttore artistico Gabriele Ametrano, che voglio ringraziare, nel percorso di nascita e straordinaria crescita del progetto che ci ha permesso di essere qui oggi. Celebriamo l’assoluta importanza della lettura e del libro come fondamentali strumenti educativi e approdi preziosi nel nostro quotidiano congestionato dalla fretta, dal rumore e dal martellante uso dei social”.

“Quest’anno siamo particolarmente felici di offrire al pubblico di Grosseto, a coronamento della programmazione del festival, un appuntamento nuovo e importante – sottolinea Gabriele Ametrano, direttore del progetto e presidente dell’Associazione Wimbledon Aps –, quello con i finalisti del Premio Strega, che arrivano per la prima volta in città. L’impegno de La città dei lettori è oramai chiaro: portare un format oramai riconosciuto a livello nazionale e radicarlo nelle esperienze dei luoghi che ci accolgono”. 

L’intero evento è a ingresso gratuito.

Per ulteriori informazioni: www.lacittadeilettori.it

Su Facebook: La Città dei Lettori 

Su Instagram: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

Su LinkedIn: La Città dei Lettori

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy