Home Cultura & Spettacoli Fotografie e Maremma: se ne parla in un incontro alle Clarisse

Fotografie e Maremma: se ne parla in un incontro alle Clarisse

Giovedì 20 giugno Francesca Ciardello e Mauro Papa dialogheranno con Carlo Bonazza, Giovanni Rossetti ed Enrico Genovesi

di Redazione
0 commento 28 views

Grosseto. Al Polo culturale Le Clarisse si parla di fotografia e di Maremma.

Giovedì 20 giugno, alle 18.30, nella chiesa dei Bigi la giornalista Francesca Ciardello, per l’associazione Letteratura e Dintorni, e il direttore del museo Mauro Papa dialogheranno con tre fotografi, Carlo Bonazza, Giovanni Rossetti ed Enrico Genovesi. I loro scatti e la loro visione della Maremma saranno lo spunto per un dialogo aperto a tutti, professionisti, appassionati di letteratura, di arte, di fotografia o semplici curiosi che vogliono scoprire una Maremma unica, che a volte si nasconde. L’evento è ad ingresso libero: per informazioni e prenotazioni tel. 0564.488066 o scrivere a prenotazioni.clarisse@gmail.com.

I fotografi

Tanti i viaggi, attraverso la fotografia, di Carlo Bonazza, classe ’52, fotografo, grafico e insegnante di fotografia. Ha prodotto ricerche e libri di immagini sui luoghi, il paesaggio e le trasformazioni della sua terra. Ha collaborato a lungo con l’Archivio delle tradizioni popolari della Maremma ed è socio fondatore e ex presidente dell’Associazione fotografia e territorio.

Lo sguardo del fotografo Giovanni Rossetti, grossetano, classe ’42: un passato nella grafica, fino alla pittura a olio-spatola, (vanta 18 mostre personali in Italia e all’estero che gli sono valsi molti riconoscimenti), è stato anche accademico d’arte alla Tiberina di Roma per poi arrivare alla fotografia professionale. Ha all’attivo diverse pubblicazioni, come “Prima che la memoria scolori”, “Maremma fra cielo e terra” e, insieme a Ranieri Mantovani, “Una vacanza intelligente”. “Prima che la memoria ancor scolori”, edito da Innocenti è l’ultimo libro che ha per protagonista scatti fotografici che esaltano il fascino l’identità della Maremma, dei visi, dei musi degli animali, delle colline, del mare e dei borghi.

Enrico Genovesi, classe ’62, di Cecina, fa il fotografo dal 1984. Si è dedicato prevalentemente al reportage a sfondo sociale su storie italiane che, oltre a esser stati pubblicati su vari magazine, hanno avuto sbocco editoriale per numerosi enti pubblici, tra cui il Ministero della Giustizia, Asl, partenariati con l’Unione  europea. Ha collaborato con la storica agenzia “Grazia Neri” (la prima agenzia fotografica italiana di Milano) e, fino al 2012, è stato rappresentato da Emblema photoagency. Il suo ultimo lavoro pubblicato è “Nomadelfia Un’oasi di fraternità”, un libro fotografico con contributi testuali curati da Franco Arminio (poeta, scrittore), Giovanna Calvenzi (photo editor), Sergio Manghi (sociologo).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy