Home Cultura & Spettacoli “Paride Pascucci. Volti e storie della Maremma”: al via la mostra diffusa

“Paride Pascucci. Volti e storie della Maremma”: al via la mostra diffusa

Sabato 20 aprile e domenica 21 a Saturnia e a Grosseto le inaugurazioni delle mostre

di Redazione
0 commento 72 views

Grosseto. Una mostra diffusa. Un filo diretto tra Saturnia e Grosseto per celebrare uno degli artisti più importanti del secolo scorso per la Maremma e non solo.

Sabato 20 aprile, alle 17.30, al Polo Aldi di Saturnia (Manciano) e domenica 21 aprile, alle 18, a Grosseto al Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura sono in programma le inaugurazioni delle mostre dedicate a Paride Pascucci.

Nel settantesimo anniversario della morte dell’artista, nato nel 1866 e scomparso nel 1954, la mostra diffusa “Paride Pascucci. Volti e storie della Maremma” (Saturnia, Polo culturale Pietro Aldi; Grosseto, Polo culturale Le Clarisse; Manciano, chiesa di San Leonardo) celebra l’altra massima gloria artistica maremmana, che segue nel tempo Pietro Aldi e al quale si associa per la totalizzante dedizione all’arte, per il percorso formativo e perfino per legami familiari.

La mostra

Grazie a importanti prestiti da enti pubblici e da privati, la mostra di Saturnia delinea l’intero percorso dell’artista, e in particolare gli anni della sua formazione e dell’affermazione pubblica a livello nazionale. I dipinti, di dimensioni notevoli, tratteggiati con pennellate sicure e accostamenti cromatici sapienti, rivelano aspetti crudi, talvolta drammatici, della vita quotidiana nella Maremma a cavallo tra Ottocento e Novecento e propongono l’originale contributo ideativo di un artista della provincia italiana, ancora poco noto per una sua precisa scelta esistenziale, al più vasto e importante panorama del realismo e del naturalismo europei. L’emozione intensa che scaturisce dalle opere di Paride Pascucci rivela la sua profonda e sincera partecipazione ai ritmi e alle usanze della sua terra e della sua gente, vive ancora per noi attraverso il suo sguardo impegnato a scoprire la poesia, la bellezza e persino l’eroismo nella faticosa povertà. Al Polo Aldi la mostra sarà aperta fino al 3 novembre (per gli orari www.poloaldi.it), ingresso gratuito. Per informazioni: tel. 0564.601259 o e-mail info@poloaldi.it.

Al Polo Le Clarisse la mostra “Paride Pascucci. Volti e storie della Maremma nelle collezioni grossetane”, presenta circa trenta opere che mettono insieme i dipinti delle collezioni pubbliche (amministrazione comunale e provinciale di Grosseto) con quelli prestati, e in molti casi inediti, da alcuni collezionisti della città di Grosseto. In occasione dell’inaugurazione sarà inaugurata la nuova biblioteca d’arte delle Clarisse intitolata proprio a Pascucci, che custodisce sette opere del pittore mancianese e presenta un grande monitor touch screen funzionale a navigare virtualmente dentro le opere esposte. L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 12 maggio, dal giovedì alla domenica (giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19). Il biglietto costa 2 euro: sono previste anche delle visite guidate.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0564.488066 (dal giovedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19) o scrivere a prenotazioni.clarisse@gmail.com.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy