Home Cultura & Spettacoli “Anita e le stelle”: l’astronomo Marco Castellani presenta il suo libro

“Anita e le stelle”: l’astronomo Marco Castellani presenta il suo libro

L'iniziativa è in programma venerdì 22 marzo

di Redazione
0 commento 42 views

Grosseto. Venerdì 22 marzo, alle 11.30, Marco Castellani incontra gli studenti della scuola media “Madonna delle Grazie” e, alle 17.30, presenta il libro “Anita e le stelle”, alla galleria d’arte Il Quadrivio, in viale Sonnino 100 a Grosseto.

Si tratta del quarto evento della rassegna “Sguardi di luce”, organizzata dal gruppo culturale EmozionArti.

L’aria

L’aria è l’elemento primario, essenziale per la vita. Ne respiriamo inconsapevolmente ogni giorno litri e litri. Attraverso la sua eterea consistenza arrivano a noi i suoni, gli odori, i profumi della natura, le voci con i linguaggi più disparati. Tutto si svolge ed accade, nel teatro della vita, grazie a questo spazio apparentemente inconsistente, ma carico di forze magnetiche e sottili. Lasciando da parte le implicazioni tecnico–scientifiche, che attengono alla sua composizione chimica, possiamo notare, tuttavia, come spesso nel parlare comune, per indicare qualcosa di inconsistente, diciamo, di questa cosa, di essere “campata in aria”, assegnando a questo importante elemento della vita un ruolo o una funzione degradante. Come se l’aria fosse davvero inconsistente, un luogo di scarso valore e di contenuto non veritiero.

Ma poi guardando appena un po’ più su del nostro naso rimaniamo estasiati nello scoprire nel cielo un tappeto trapuntato di stelle. 

Lì dove l’aria è più rarefatta, ed anche oltre, negli spazi siderali qualcosa è accaduto milioni di anni orsono. Qualcosa ancora è nascosto alla conoscenza di molti astronomi scienziati da sempre impegnati nello studio degli astri e dei meccanismi che regolano questo fantastico nebuloso mondo composto di aria. 

Il programma delle iniziative

Uno di questi scienziati è Marco Castellani. Marco sarà a Grosseto, ospite della rassegna “Sguardi di luce” (quarto appuntamento organizzato dal gruppo culturale EmozionArti) per proporre un’iniziativa già sperimentata nelle scuole della sua città. Astrofisico per formazione e professione e poeta per passione e vocazione, la mattina di venerdì 22 marzo alle 11.30 incontrerà gli studenti della scuola media “Madonna delle Grazie”,  in via Ferrucci 11 a Grosseto, per condividere attraverso una video-proiezione alcuni contenuti scientifici elementari, ma anche per fare approfondimenti utili a stimolare la riflessione su quelle tematiche capaci di sviluppare intuito e creatività, ma anche consapevolezza e libertà di pensiero.

La sera, alle 17.30, sarà a Il Quadrivio di viale Sonnino n.100: l’astronomo porterà il suo libro “Anita e le stelle”. Qui verrano letti alcuni racconti che fanno parte del testo. La scienza sarà solo il punto di partenza, per poi poterla inserire in una dimensione più profonda, dalla forma letterale del testo (“Anita e le stelle”) alla sua traduzione come impegno per il mondo.

Il volume che sarà presentato contiene sei racconti. Nel libro compare una breve introduzione di una professoressa dell’Istituto comprensivo “P.M. Corradini” di Roma, sede di un precedente incontro di Marco Castellani con gli studenti.

L’insegnante ha scritto: “Lo stato di salute della nostra umanità è grave, i giovani sono smarriti e disorientati, ma anche disposti a credere, per trovare un significato, per cercare qualcosa più grande di loro. Si portano nel cuore un desiderio infinito di vita, perché la loro vocazione è la vita e Anita, la protagonista dei racconti di Marco Castellani, questa vita ce la racconta insegnandoci l’arte dello stupore e della contemplazione”. 

L’appuntamento con Marco Castellani sarà un’occasione utile per sollecitare lo spirito critico e di osservazione degli studenti e stimolarli alla riflessione.

Dati biografici e curriculum

Ricercatore astronomo presso l’osservatorio astronomico di Roma dell‘Inaf (Istituto nazionale di astrofisica), Marco Castellani  si laurea in Fisica (Seconda Università degli Studi di Roma) nel 1990, con una tesi sull’eccesso ultravioletto nelle galassie ellittiche.

Nel 1994 inizia il dottorato in astronomia all’osservatorio astronomico di Roma, lavorando – sia dal punto di vista osservativo (analisi e riduzione di immagini di grandi telescopi e del telescopio Hubble) sia con un approccio teorico (evoluzione di modelli stellari) – alla comprensione della natura delle popolazioni stellari della galassie nane del Gruppo locale.

Settori di maggiore competenza: astrofisica Ssellare, galassie nane, gruppo locale, ammassi globulari.

Dal 2001 è ricercatore astronomo presso l’osservatorio astronomico di Roma.

Fa parte del team scientifico del satellite Gaia dell’Esa (Ente spaziale europeo), all’interno del quale lavora al software per l’estrazione appropriata dei dati nel difficile caso di campi stellari molto affollati.

E’ stato scelto da Inaffidabile per tre anni consecutivi (2015-2017) per tenere un corso di astrofisica a gruppi di selezionati studenti universitari a bordo di Mediterranea.

Ha realizzato gclusters, un database online di parametri di ammassi globulari

Gestisce il sito di divulgazione astronomica GruppoLocale.it

E’ il fondatore del progetto AltraScienza per l’associazione Darsi Pace

Al suo attivo più di 60 pubblicazioni scientifiche, di cui circa la metà con referee internazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy