Home Cultura & Spettacoli “Tre donne intorno al cor”: spettacolo gratuito di Fabio Cicaloni al Teatro degli Industri

“Tre donne intorno al cor”: spettacolo gratuito di Fabio Cicaloni al Teatro degli Industri

L'evento in vista della Giornata internazionale della donna

di Redazione
0 commento 318 views

Grosseto. Il 7 marzo, in vista della Giornata internazionale della donna, Fabio Cicaloni, uno degli artisti più apprezzati dal pubblico grossetano e non solo, propone “Tre donne intorno al cor” al Teatro degli Industri.

Si tratta di uno spettacolo realizzato con l’assessorato all’istruzione e alle pari opportunità, guidato da Angela Amante. Un appuntamento singolare che presenta interrogativi e spunti di riflessione importanti e profondi sul ruolo della donna ieri e oggi, facendo luce su quanti pochi passi in avanti siano stati fatti dal Medioevo fino a qui.

Lo spettacolo

Punto di partenza è la “Lectura Dantis”. Francesca da Polenta, Pia de’ Tolomei e Piccarda Donati ci raccontano il poema dantesco attraverso un anticlimax che va dal genere comico al tragico, in un sali e scendi di emozioni e risate. Perché Dante ci parla di queste donne delle quali, senza la sua attenzione, nessuno si sarebbe mai curato? Perché tre donne, che solo lui e la tradizione locale conoscevano, diventano, per sua mano, simboli di femminilità violata, di vita negata e di volontà soppressa? Perché il Sommo poeta decide di scrivere le loro storie e non quelle di altre? Forse Dante voleva denunciare qualcosa di più. Forse intendeva rappresentare, per mezzo loro, il ruolo subordinato e inconsistente della donna nella società. Ma allora perchè, a distanza di sette secoli, tante cose non sono cambiate e la donna, in alcuni casi, si trova ancora a essere maltrattata e umiliata come nel Medioevo?

Intorno a questi interrogativi si snoda lo spettacolo che accompagna lo spettatore verso una presa di coscienza forte e profonda del ruolo che le donne rivendicano tutt’oggi senza essere ancora ascoltate. Il femminile, nella Divina Commedia, è lo spunto per monologhi pieni di pathos, a volte comici, ironici, sarcastici, ma sempre profondamente drammatici. A sottolineare i diversi momenti, Cicaloni canterà le canzoni di Ivano Fossati, Enrico Ruggeri, Franco Battiato e Enzo Gragnaniello, accompagnato da Carlo Recchia al violino e Claudio Buselli alla chitarra. E, giunti al finale, non potrà mancare lei: Beatrice Portinari.

“Siamo molto soddisfatti – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore a istruzione e pari opportunità, Angela Amante – di aver dato vita a questo importante evento. Ringraziamo tutti gli interpreti che hanno deciso di prestare la loro arte per questa nobile causa. Purtroppo quello della violenza contro le donne o della loro marginalizzazione sociale è, ancora oggi, un tema cardine: ecco perché è indispensabile non voltarsi dall’altra parte. Siamo convinti che il coinvolgimento dei giovani e giovanissimi sia fondamentale. Ecco perché abbiamo fortemente voluto che lo spettacolo fosse proposto anche al mattino, gratuitamente, per le scuole. E. viste le molte richieste pervenute, possiamo già dire che ci saranno due repliche mattutine: alle 9 e alle 11 del 7 marzo”.

Lo spettacolo andrà in scena anche la sera, alle 21, sempre a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria del posto: in questo caso l’evento sarà aperto a tutti. Per prenotazioni o informazioni scrivere a prenotailtuoposto.spettacoli@gmail.com.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy