Home Cultura & Spettacoli “Vannuccio Vannuccini”: presentato il libro sullo scienziato divulgatore

“Vannuccio Vannuccini”: presentato il libro sullo scienziato divulgatore

di Redazione
0 commento 66 views

Firenze. È stato presentato in sala Fanfani di palazzo del Pegaso il libro di “Vannuccio Vannuccini. L’uomo, il fondatore, lo scienziato divulgatore” (Innocenti Editore) di Marco GerbinoAngiolino LoriniMarco MeariniAndrea Mencacci,Luciano TagliaferriGraziano Tremori.

Gli interventi – coordinati dal giornalista Alessandro Maurilli – saranno affidati a Marco Casucci, vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana; Luciano Meoni, sindaco del comune di Cortona (Arezzo); Maria Bice Ginesi, sindaco del comune di Scansano; Luciano Tagliaferri, dirigente scolastico dell’Istituto Vegni; Benedetto Grechi, presidente della Cantina cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano; Marco Mearini, presidente Associazione Amici del Vegni; Moreno Massaini, già dirigente scolastico.

Il libro

Il libro intende ricordare – a centosettanta anni dalla nascita di Vannuccio Vannuccini – la vita e le opere dell’ingegnere, guardando alla scuola, alla scienza agronomica ed enologica, alla famiglia, per raccontare una vita breve, ma intensa, come testimoniano i numerosi scritti che, a distanza di oltre un secolo, conservano la loro validità scientifica. Solo uno spunto: Vannuccini è il pioniere della viticoltura maremmana di fine Ottocento e ispiratore del Morellino.

“La figura di Vannuccini è di estrema importanza – ha detto Marco Casucci, vicepresidente del Consiglio regionale – per la storia della viticoltura toscana di fine 800, agronomo di fama internazionale, formatosi in Francia presso le grandi scuole agronome dell’epoca: Montpellin e Grignon, a lui, nel 1884, si deve la grande intuizione di produrre il Morellino di Scansano. Scienziato e ricercatore eclettico, fortemente legato ad un’altra importante figura della Toscana di fine ‘800, il Commendator Conte Angelo Vegni, al quale si deve il suo lascito per la costituzione dell’importante Istituto agrario ‘Vegni’ di Cortona, uno degli istituti a carattere agricolo più importanti della Toscana, diretto proprio da Vannuccini. Con lui la scuola crebbe d’importanza fino a diventare un centro di eccellenza per la ricerca enologica, morì prematuramente nel 1901, ma riuscì comunque a lasciare un’eredità importante, riconosciuta ancora oggi, contribuendo a far nascere quelle eccellenze che caratterizzano tutt’ora la Valdichiana e la Maremma”.

Sono poi intervenuti per ricordare l’importanza della figura di Vannuccini Moreno Massaini, già dirigente scolastico, Luciano Tagliaferri, dirigente scolastico dell’Istituto “Vegni”, Maria Bice Ginesi, sindaco del Comune di Scansano, Francesco Attesti, vicesindaco del Comune di Cortona, Andrea Mencacci, vicepresidente dell’associazione Amici del Vegni.

Il 21 dicembre 1884 Vannuccio Vannuccini con grande lungimiranza, durante una conferenza sulle cantine sociali tenutasi a Scansano, affermò: “Il nostro paese mi sembra adattissimo per l’impianto di una cantina sociale giacché da tempo immemorabile vi è l’uso di portare le uve dei vigneti tutte nello stesso luogo, a Scansano. Se i Salaioli, Fontelinda, i Calanceschi, i Rapacci, i Gaggioli, offrono ottimi vigneti, Scansano possiede ottime cantine per la sua altitudine, per la struttura del poggio su cui è costruito e che offre una larga zona alla fredda esposizione di tramontana”.

Vannuccio Vannuccini, importante agronomo e socio dell’Accademia dei Georgofili di Firenze, ma, soprattutto, padre nobile della moderna viticoltura scansanese, in queste parole aveva tracciato, con preveggenza quello che sarebbe diventata nel tempo la Cantina cooperativa del Morellino di Scansano: vignaioli che conferiscono uve di ottima qualità piantate in una zona estremamente vocata, che nelle sapienti mani degli uomini di cantina diventano grandi vini.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy