Home Cultura & Spettacoli “Una questione di tempo”: Bruno Baldassarri presenta il suo libro nella chiesa dei Bigi

“Una questione di tempo”: Bruno Baldassarri presenta il suo libro nella chiesa dei Bigi

L'iniziativa è in programma giovedì 30 novembre

di Redazione
0 commento 42 views

Indice dei contenuti

Grosseto. Giovedì 30 novembre, nella chiesa dei Bigi, alle 18.30, torna l’aperitivo letterario con Bruno Baldassarri e il suo “Una questione di tempo“. L’appuntamento del Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura è organizzato in collaborazione con l’associazione Letteratura e dintorni nell’ambito del progetto Grosseto Città che legge.

Partecipare all’aperitivo letterario costa 5 euro (3 euro per i soci di Fondazione Grosseto Cultura): il ticket comprende una degustazione di vini della Fattoria Le Pupille e l’ingresso alla mostra “Porte aperte del Paradiso. Le Madonne con bambino di Francesco Badile e Ugo Riva”, nel Museo Luzzetti. Inoltre il biglietto dà diritto di accesso al museo anche in un altro giorno a scelta dell’utente. È consigliata la prenotazione, scrivendo a prenotazioni.clarisse@gmail.com o chiamando il numero 0564.488066.

Bruno Baldassarri

Bruno Baldassarri ha insegnato musica per molti anni alla scuola primaria di Follonica: è compositore melodista, nonché fondatore ed ex direttore delle corali polifoniche Santa Cecilia e Giovanni Pierluigi da Palestrina di Grosseto, del centro concertistico Landino di Grosseto e del centro di poesia Leopardi di Grosseto. Il suo ultimo romanzo, “Una questione di tempo”, è il seguito del precedente libro di Baldassarri, “Non chiese più niente”.

Il libro

«I personaggi – spiegano gli organizzatori popolano un affresco corale che narra la vita di persone semplici tra difficoltà economiche e psicologiche durante il periodo finale della Seconda guerra mondiale. Nella prima parte del romanzo sono narrate le concitate e drammatiche vicende degli scontri tra partigiani, fascisti e tedeschi, in un periodo critico della nostra storia con conseguenze disastrose per la popolazione. Nella seconda parte prendono corpo le attese e i drammi di tanta gente, causati da un conflitto insensato, lungo e sanguinoso e la loro speranza nella ricostruzione di una nuova Italia. La guerra, la fame e la paura acuiscono emozioni e sentimenti e inducono i vari personaggi a riflettere sui temi fondamentali della vita e sui mutamenti e le trasformazioni che il tempo opera nelle cose e nell’uomo».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy