Home Cinema “La convivenza”: arriva il film made in Maremma, il regista è il grossetano Lorenzo Santoni

“La convivenza”: arriva il film made in Maremma, il regista è il grossetano Lorenzo Santoni

Il film è stato girato interamente con gli smartphone

di Redazione
0 commento 253 views

Grosseto. Si intitola “La convivenza” ed è un lungometraggio scritto e diretto dal grossetano Lorenzo Santoni, interamente girato in Maremma: parlerà di amore e disabilità.

Non è la prima fatica cinematografica del direttore artistico dell’Hexagon Film Festival, ma è il suo primo lungometraggio: un esordio reso doppiamente significativo perché il film è girato interamente con smartphone di ultima generazione, che – dichiara Santoni “poco hanno da invidiare alla maggioranza delle consuete macchine da presa e sono il futuro del cinema“.

La filmografia del regista e sceneggiatore grossetano vanta già quattro cortometraggi, tutti girati in Maremma. “Giovedì sera” e”Fame d’aria”, i più recenti, sono stati girati tra Grosseto e Castiglione della Pescaia;”Una bellissima bugia”, con protagonista Paolo Sassanelli – già vincitore di un Nastro d’argento – era stato girato nel Museo archeologico di Grosseto e “Tutti i nostri ieri” vedeva tra le location utilizzate anche il Parco dell’Uccellina.

“La convivenza” mantiene salda questa fortunata consuetudine, fortemente voluta da Santoni, che sceglie stavolta di ambientare la sua pellicola tra Grosseto, Orbetello, Castiglione della Pescaia e Massa Marittima.

Il film

Il film affronta il tema della disabilità, nello specifico dell’affettività delle persone con handicap e delle difficoltà a relazionarsi con gli altri.

Si tratta di un tema molto caro a Santoni, che ne parla in due dei suoi precedenti cortometraggi (“Fame d’aria e “Una bellissima bugia!), ma che, complice il formato differente, stavolta si prende il tempo di sviscerarlo in maniera più approfondita ed estremamente personale.

“La convivenza” è a tutti gli effetti un film d’amore che racconta però una relazione sui generis: Angela, la protagonista – interpretata da Benedetta Rustici – è una ragazza che sogna di diventare una cantante e ballerina. Marco – interpretato da Leandro Elisi – è un giovane giornalista affetto da una malattia degenerativa. La loro è una storia passionale, complessa, poetica, ma oltremodo reale.

Le riprese sono iniziate il 5 settembre e termineranno nell’arco del mese di settembre, precisamente il 23. Il breve periodo di lavorazione è reso possibile grazie proprio agli smartphone in alta definizione utilizzati nella produzione.

Il film è prodotto da Leuconoe e da Kalonism Aps, promotore di Hexagon Film Festival, che tornerà a Grosseto con la sua quinta edizione dal 15 al 17 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy