Home Cultura & Spettacoli “Grande libro”: la scultura vince il concorso dedicato al Luciano Bianciardi

“Grande libro”: la scultura vince il concorso dedicato al Luciano Bianciardi

L'opera adornerà il giardino della Chelliana

di Redazione
0 commento 63 views

Indice dei contenuti

Grosseto. È Claudio Benzoni il vincitore del concorso per l’ideazione di un’opera d’arte su Luciano Bianciardi da collocare nel giardino della biblioteca Chelliana di Grosseto, di cui lo scrittore de “La vita agra” è stato direttore dal 1951 al 1954.

La commissione valutatrice, composta da Luciana Bianciardi, figlia dello scrittore; Lorenzo Vivarelli, docente universitario di storia dell’arte; Mauro Papa, direttore del Polo Le Clarisse; Gina Berni, storica dell’arte, ha dato questa motivazione: “L’intervento, pur non restituendo l’emergenza del respiro bianciardiano nella sua completezza, risulta convincente nell’utilizzo dinamico del linguaggio e idoneo a instaurare un dialogo coerente con il contesto, orientando con efficacia la lettura delle preesistenze verso una memoria condivisa del luogo”.

Il concorso

Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita di Bianciardi, la Fondazione Luciano Bianciardi, in collaborazione con il Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura, aveva bandito infatti un concorso per l’ideazione di un’opera d’arte da collocare nel giardino della Chelliana e avente come tema lo scrittore grossetano nelle sue vesti di intellettuale, narratore, giornalista e traduttore.

«Riflettendo su un’opera d’arte che lasciasse una memoria attiva di Bianciardi nel suo centenario della nascita, abbiamo subito pensato – spiega Massimiliano Marcucci, presidente della Fondazione Bianciardi – ad una collocazione nella biblioteca di cui fu direttore. Così l’idea di coinvolgere la biblioteca stessa e il polo culturale Le Clarisse per la costruzione di un bando che lasciasse la più ampia libertà all’artista di progettare un’opera da porsi in quello che sarà il Giardino letterario della Chelliana, ora in fase di ristrutturazione, luogo pubblico per tutti e punto di ristoro e socializzazione per i frequentatori della biblioteca cittadina».

«L’opera dedicata a Luciano Bianciardi — spiega la direttrice della Chelliana, Anna Bonelli si inserisce in continuità con l’intervento di restauro attualmente in fase di progettazione che riqualificherà l’area esterna di Palazzo Mensini, sede storica della Chelliana, con la realizzazione di un Giardino letterario che si apre alla città come organismo autonomo e indipendente per accogliere eventi culturali e artistici, interconnesso tuttavia con il corpo costruito più antico, uniti entrambi in un dialogo aperto alla cultura in pieno spirito bianciardiano».

Il vincitore

La commissione ringrazia tutti gli artisti partecipanti. Ha vinto con la scultura “Grande libro” l’artista varesino Claudio Benzoni, già insegnante al liceo artistico, graphic designer, esperto di editoria e arte visiva.

«Sono molto contento di aver vinto perché quest’opera è in sintonia con il mio percorso artistico. Nelle mie creazioni – spiega Benzoni – uso i segni, la parola e la forma del libro. Bianciardi aveva a propria disposizione le parole e le usava per definire ciò che è indefinibile. Nel periodo in cui è stato direttore della biblioteca di Grosseto, era parte attiva di una condivisione culturale collettiva. Per questi due motivi, e seguendo la forza dei suoi testi intrisa di impegno politico e sociale, ho pensato alla realizzazione di un ‘Grande libro’ in acciaio-Corten che mostrasse sulla sua superficie esterna i titoli e le date delle sue opere più note; una narrazione che potesse scorrere fluida come magma incandescente che si raffredda nelle forme e nei contorni delle parole. L’acciaio-Corten ha una particolare colorazione che dà forza a questa superficie. È come se le parole fuse si fissassero nella scultura in maniera indelebile per il futuro e allo stesso tempo con un rimando alla memoria di Bianciardi».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy