Home Cultura & Spettacoli “Piano Solo”: Stefano Bollani incanta il Teatro Moderno

“Piano Solo”: Stefano Bollani incanta il Teatro Moderno

Insieme alla musica è stato raggiunto anche l'obiettivo solidarietà: l'intero ricavato della serata, 11.380 euro, è stato suddiviso tra l'Ail di Grosseto e quella di Siena

di Redazione
0 commento 57 views

Grosseto. La magia della musica, del talento puro e della passione ha travolto i mille spettatori del teatro Moderno di Grosseto mentre Stefano Bollani – straordinario pianista candidato ai David di Donatello nella sezione compositore per “Pataffio”- ha regalato il meglio di sé per due ore.

E’ stato un evento che sarà ricordato a lungo in città: sold out pochi giorni dopo l’annuncio del concerto, “Piano Solo” è stato organizzato da Castagneto Banca 1910 e A.Gi.Mus Grosseto.

Il concerto

Più che un tradizionale concerto al pianoforte, è stato un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani è salito sul palco per il suo one man show, è accaduto di tutto. Niente scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. I mille spettatori del Moderno sono stati trascinato in un’avventura, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani. Si è passati così dalle sue composizioni a Carosone, dal jazz ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si sono mescolati. Una sola cosa è stata certa: alla fine del concerto il pubblico ha deciso il bis restituendo a Bollani con un lunghissimo applauso tutto l’entusiasmo che era stato capace di diffondere al Moderno.

Soddisfatti ed emozionati anche gli organizzatori del concerto: Gloria Mazzi, direttore artistico di A.Gi.Mus, e Fabrizio Mannari, direttore di Castagneto Banca 1910.

Insieme alla musica è stato raggiunto anche l’obiettivo solidarietà: l’intero ricavato della serata, 11.380 euro, è stato suddiviso tra l’Ail di Grosseto e quella di Siena e per progetti di ricerca nell’ambito della cura al tumore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy