Home Cultura & Spettacoli Boom di spettatori per il festival “Non ci resta che ridere!”: tutti i premi assegnati

Boom di spettatori per il festival “Non ci resta che ridere!”: tutti i premi assegnati

Il direttore artistico Giacomo Moscato è lieto di comunicare i vincitori delle sette categorie in concorso

di Redazione
0 commento 146 views

Grosseto. Domenica 16 aprile, alle 18.45, al Teatro degli Industri di Grosseto, si sono svolte le premiazioni del festival “Non ci resta che ridere!” 2022/23 (XIII edizione).

Il direttore artistico Giacomo Moscato, che ha condotto la cerimonia, è lieto di comunicare i vincitori delle sette categorie in concorso:

  • miglior spettacolo: “Taxi a due piazze”, a cura della Compagnia “La Barcaccia” (nella foto) di Grosseto;
  • miglior regia: Eduardo Vozzi per lo spettacolo “Taxi a due piazze”, a cura della Compagnia “La Barcaccia” di Grosseto;
  • miglior attore protagonista: Cesare Nigrelli per lo spettacolo “Taxi a due piazze”, a cura della Compagnia “La Barcaccia” di Grosseto;
  • migliore attrice protagonista: Virginia Corongiu per lo spettacolo “Il morto sta bene in salute”, a cura della Compagnia “Il Teatraccio Dlf” di Grosseto;
  • miglior attore caratterista: Riccardo Pieri per lo spettacolo “Taxi a due piazze”, a cura della Compagnia “La Barcaccia” di Grosseto;
  • migliore attrice caratterista: Cristina Mazzi per lo spettacolo “Taxi a due piazze”, a cura della Compagnia “La Barcaccia” di Grosseto;
  • miglior attore/attrice under 40, premio speciale “Gianluca Guelfi”: Giacomo Mantiglioni per lo spettacolo “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”, a cura della compagnia “I Teatranti di Fabio Cicaloni” di Grosseto

La giuria, composta dagli abbonati, ha votato mediante una scheda di voto inviata via e-mail al direttore artistico contenente le candidature di ogni categoria indicate dalle compagnie stesse.

Il festival della Fita-Grosseto, prodotto dal laboratorio teatrale Ridi Pagliaccio, co-organizzato dal Comune di Grosseto e sponsorizzato da Banca Tema, con cinque spettacoli in concorso e uno fuori concorso, ha visto il Teatro degli Industri gremito per tutti gli spettacoli, da novembre ad aprile, facendo registrare oltre 1.800 presenze, un numero importante per la vita teatrale della città, ma anche per la vita sociale del centro storico.

“La tredicesima edizione del festival è stata l’ennesimo clamoroso successo del teatro del nostro territorio – dichiara il direttore artistico – un appuntamento culturale amatissimo dal pubblico e dalle compagnie che, malgrado l’interruzione forzata del periodo pandemico, è tornato a far registrare gli stessi meravigliosi ‘tutto esaurito’ delle stagioni pre-Covid. Il teatro è cultura, divertimento, aggregazione e il successo di questo festival dimostra ancora una volta quanto sia un evento necessario in un tessuto sociale come quello di Grosseto, desideroso di crescita artistica, ma anche di ripresa psicologica dopo il lungo periodo di chiusura e distanziamento che abbiamo vissuto”. 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy