Home Cultura & Spettacoli La Fondazione Bianciardi a Montecitorio per il centenario dello scrittore grossetano

La Fondazione Bianciardi a Montecitorio per il centenario dello scrittore grossetano

di Redazione
0 commento 76 views

Le iniziative per il centenario di Luciano Bianciardi, nato a Grosseto il 14 dicembre 1922, non si sono fermate con la fine del 2022. Infatti, il Ministero della cultura ha prolungato per tutto il 2023 l’attività del Comitato nazionale per il centenario, di cui la Fondazione Bianciardi è il motore principale.

Per ricordare lo scrittore grossetano e riscoprirne le varie sfaccettature, venerdì 10 febbraio, alle 15, nella Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, si terrà il convegno “Luciano Bianciardi – Infinite scritture“. Il saluto introduttivo sarà affidato al deputato Marco Simiani, che ha promosso l’evento in collaborazione con la Fondazione Bianciardi.

“L’iniziativa – dichiara Marco Simiani, deputato del Pd – rappresenterà un momento di omaggio e riflessione dedicato al pensiero e all’attività sociale, letteraria e culturale di Bianciardi; una figura emblematica del suo tempo e che ha rappresentato nel secondo dopoguerra l’emblema dell’intellettuale-artista che concepiva l’attività culturale non solo come strumento di denuncia e di presa di coscienza, ma anche come intervento direttamente e immediatamente militante“.

Massimiliano Marcucci, presidente della Fondazione Bianciardi, presenterà il convegno e illustrerà le attività del centenario, che hanno spaziato da conferenze accademiche a mostre, da presentazioni di libri a incontri pensati per gli studenti.

Seguirà l’intervento di Luciana Bianciardi, editrice, che darà testimonianza su suo padre e racconterà gli ultimi libri pubblicati da ExCogita. Si tratta di “Tutto sommato”, che raccoglie l’intera produzione giornalistica di Bianciardi, e “Imputati tutti. La solita zuppa: Luciano Bianciardi a processo”, che ripropone il racconto nella sua interezza, completo delle parti censurate nel 1965, quando gli costò una denuncia per oscenità e vilipendio della religione.

Il dirigente scolastico Roberto Mugnai parlerà del Comitato nazionale per il centenario della nascita di Bianciardi, di cui da oltre un anno ricopre il ruolo di presidente. Mentre Arnaldo Bruni, già docente all’università di Firenze, traccerà il quadro della ricerca a cui sta lavorando e che è prossima alla pubblicazione: l’intero corpus epistolare di Bianciardi, una documentazione determinante per approfondire la poetica e l’umanità di un intellettuale schivo, per il quale la lettera ha un valore primario nelle relazioni umane.

Lo scrittore e critico Stefano Adami si soffermerà sulla ricezione di Bianciardi all’estero. Proprio lui, che per lavorare traduceva, come è stato tradotto?

Concluderà il convegno Lucia Matergi, direttrice della Fondazione Bianciardi, che, oltre a soffermarsi sul centenario, parlerà del graphic novel dedicato allo scrittore che è stato appena pubblicato dalla casa editrice Kleiner Flug. Sia “Tutto sommato” sia il fumetto sono stati pubblicati grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Niccolò Testi ha sceneggiato per il fumettista Giulio Ferrara il lato quotidiano, umano, del grande scrittore del Novecento.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy