Home Castiglione della Pescaia Al via la settima edizione della Festa del cinema di mare: il programma della prima giornata

Al via la settima edizione della Festa del cinema di mare: il programma della prima giornata

di Redazione
0 commento 32 views

Al via la prima giornata della VII edizione della Festa del cinema di mare – Premio Mauro Mancini, che si tiene a Castiglione della Pescaia, dal 24 al 28 agosto prossimi. A dirigerla sarà, per il secondo anno, il regista e sceneggiatore toscano Giovanni Veronesi, pratese con Castiglione della Pescaia nel cuore, che nel 2021 ha preso il testimone dell’ideatore e fondatore, il critico del Corriere della Sera, Claudio Carabba, scomparso a novembre 2020.

Tanti gli ospiti attesi a Castiglione della Pescaia, insieme a Carlo Verdone, ospite d’onore della manifestazione, a conferma di un festival che dedica molta attenzione alla qualità degli artisti che intervengono, per parlare del loro cinema e per incontrare il pubblico: grandi protagonisti di quest’anno saranno, infatti, Margherita BuyRocco PapaleoPiera Detassis. Le scorse edizioni sono stati ospiti della rassegna attori, registi e personaggi legati al mare, tra i quali Gianni Amelio, Marco Tullio Giordana, Paolo Virzì, Elio Germano, Giuseppe Cederna, Violante Placido e Brando Quilici.

La manifestazione è nata nel 2016 con l’obbiettivo di promuovere il cinema di qualità nel territorio della Maremma e dedicare un’iniziativa culturale al rapporto dell’uomo con il mare, raccontato dalle opere cinematografiche – documentari, fiction, animazione e corti – di ieri e di oggi.

La prima giornata del festival, mercoledì 24 agosto, inizierà alle 18 al Club velico con l’inaugurazione della mostra dei disegni di Roberto Abbiati (in collaborazione con Rrd), dedicati alla figura di Robinson Crusoe; sarà il caposervizio della redazione grossetana de Il Tirreno, Emilio Guariglia, a condurre l’inaugurazione. A seguire, alle 18.30, sarà sempre l’attore, musicista e illustratore di Seregno il protagonista della scena con il concerto “Mari del nord“, in duo con Johannes Schlosser (duo per fisarmonica e didgeridoo).

Dopo l’aperitivo di apertura (alle 19), organizzato sempre al Club Velico (in collaborazione con Rocca di Frassinello), il programma del festival si sposterà nel cuore di Castiglione della Pescaia, al Cinema Castello, dove alle 21 verranno proiettati i primi cortometraggi in concorso ai due importanti premi previsti nella manifestazione, il Premio Mauro Mancini (per cortometraggi europei sul tema del mare) e il Premio speciale Guido Parigi (per il miglior cortometraggio di taglio giornalistico) e, alle 21.30, il film “Rimini” di Ulrich Seidl (con Michael Thomas, Georg Friedrich, Hans-Michael Rehberg, Claudia Martini). Il lungometraggio del regista austriaco, qui presentato in anteprima, sarà introdotto da Norberto Vezzoli – docente, fondatore dello Studio Vezzoli che da oltre trent’anni si occupa esclusivamente di comunicazione, uffici stampa e organizzazione eventi e festival anche nel settore cinematografico: per una Rimini invernale, fredda e desolata, si aggira la figura di Richie Bravo, cantante austriaco ormai di una certa età che non si arrende al declino e insegue ancora i fasti di una carriera ferma agli anni Ottanta. Con un fratello in Austria e un padre malato, l’uomo non ha particolari legami, ma le cose cambiano quando una ragazza a un concerto lo approccia sostenendo di essere sua figlia.

La rassegna è organizzata dall’associazione Maremma Arte in collaborazione con Spazio Alfieri, Clorofilla Film Festival di Legambiente, l’Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana, Club velico di Castiglione della Pescaia, Associazione Kansassiti e con il sostegno di Regione Toscana (Toscana Promozione Turistica), Comune di Castiglione della Pescaia, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Conad Grosseto e Rrd (Roberto Ricci Design).

I premi

Con la Festa del cinema di mare torna il anche il Premio Mauro Mancini, il concorso per corti cinematografici promosso nell’ambito rassegna. Lo scopo del premio, dedicato allo scrittore, giornalista e navigator toscano, scomparso drammaticamente in mare, è approfondire, attraverso il cinema, il rapporto tra uomo e mare nei suoi molteplici aspetti: viaggio, avventura, navigazione, conoscenza. Il mare come luogo di incontro di culture e civiltà è l’elemento naturale il cui equilibrio biologico è fondamentale per la vita, risorsa naturale e risorsa economica; tutti temi che furono cari a Mancini.

Le iscrizioni si sono chiuse il 30 giugno scorso: hanno potuto partecipare alla call i film, documentari, fiction o d’animazione, prodotti dopo il primo gennaio 2016 e della durata massima di 20 minuti. Le opere sono state giudicate da una giuria presieduta da Giovanni Veronesi e composta da critici cinematografici, direttori di festival ed esperti di mare; i primi tre corti classificati saranno presentati e proiettati durante le serate della Festa del cinema di mare, mentre solo il primo classificato riceverà anche un premio in denaro di 1000 euro.

Tutte le informazioni e le linee generali del Premio sono disponibili sul sito del festival, al link: https://festadelcinemadimare.com/premio-mauro-mancini/

Dal 2019, sempre per volontà di Claudio Carabba, è stato creato anche il Premio speciale Guido Parigi per il miglior cortometraggio di taglio giornalistico, assegnato dalla “Redazione giovani”, una giuria di studenti delle scuole medie superiori di Grosseto coordinata da un esperto. Il vincitore riceverà un premio di 500 euro.

Informazioni e programma della Festa del cinema di mare: https://festadelcinemadimare.com/

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy