Home GrossetoCinema Grosseto “Cinemadamare” fa tappa in Maremma: l’Argentario diventa un grande set a cielo aperto

“Cinemadamare” fa tappa in Maremma: l’Argentario diventa un grande set a cielo aperto

di Redazione
0 commento 51 views

Oltre tre mesi di campus per un viaggio in lungo e in largo per l’Italia di 7500 chilometri, con 220 filmmaker da oltre 40 Paesi, con tappe in 8 regioni, dalla Lombardia alla Sicilia: sono i numeri della ventesima edizione di “Cinemadamare,” il più grande raduno internazionale di giovani cineasti, che dal 2003 si danno appuntamento in Italia per girare film lungo tutto lo Stivale in compagnia e con la collaborazione dei loro colleghi e coetanei italiani.

Quest’anno, per la sua quinta settimana di campus, la carovana di “Cinemadamare” fa tappa a Monte Argentario: il comune sarà infatti luogo dove i giovani cineasti della kermesse gireranno i loro cortometraggi. La presentazione alla stampa e a tutti gli addetti ai lavori si è tenuta questa mattina, martedì 12 luglio, nella sala dell’ex Onmi sotto la Fortezza spagnola.

Con il patrocinio dell’Unesco, del Comune di Monte Argentario e con il sostegno del Mic, “Cinemadamare” 2022 renderà Porto Santo Stefano e Porto Ercole, e la loro suggestiva bellezza marittima, dei veri e propri set a cielo aperto per sette giorni.

I filmmaker italiani e stranieri, infatti, avranno una settimana di tempo per inventare e scrivere le loro storie, cercare le location e girare le scene, in modo da concludere le loro opere per l’ultima sera, domenica 17 luglio, quando tutti i cortometraggi prodotti verranno proiettati in piazza, durante la Weekly Competition.

Saranno oltretutto allestite, dallo staff di “Cinemadamare”, altre due serate di proiezioni cinematografiche gratuite il 15 e il 16 luglio, che permetteranno alla cittadinanza di poter ammirare i film.

Venerdì 15 luglio, alle 21, in piazza dei Rioni a Porto Santo Stefano, avverrà la proiezione del film “Rocketman” per la regia di Dexter Fletcher. Invece sabato 16 luglio, sempre nella stessa piazza, sarà proiettato il film “Blackkklansman”, diretto da Spike Lee.

“Monte Argentario è un comune di grande storia e importanza. Siamo molto felici di accogliere i cineasti di ‘Cinemadamare’ nella nostra suggestiva comunità e rappresenta per noi una grandissima occasione di marketing per far conoscere Monte Argentario in ogni angolo del mondo – queste le parole di benvenuto ai cineasti della kermesse di Cinzia Fanciulli, assessore al turismo di Monte Argentario -. Il comune, che ha nel mare la sua maggiore attrazione, non è tuttavia solamente da questo rappresentato. I numerosi edifici presenti, come la Fortezza spagnola, Forte Filippo, La Rocca e Forte Stella sono solo alcune delle bellezze naturali che passano inosservate all’occhio comune e che invece sono sicura saranno valorizzate dalla visone artistica dei filmmaker di ‘Cinemadamare’”.

La bellezza marittima, antica e suggestiva del comune non ha lasciato indifferenti i giovani cineasti partecipanti.

Eli Leibow, regista proveniente da Seattle, Stati Uniti, sembra già a suo agio mentre parla del luogo che lo ospiterà per questa settimana di “Cinemadamare campus”: ”Poco prima della conferenza ho avuto modo di osservare con attenzione la Fortezza spagnola e mi sono voluto subito documentare su questi edifici così particolari, scoprendo che ne esistono di diversi qui a Monte Argentario. Sono molto grato a ‘Cinemadamareì per averci permesso di essere ospitati un luogo così particolare e le sue location saranno di sicuro le protagoniste principali del mio lavoro”.

Nel mio paese, la Russia, luoghi come Monte Argentario sono letteralmente introvabili – dichiara meravigliato Daniil Belosheikin, direttore della fotografia proveniente dalla Russia –. Sono rimasto estasiato dall’atmosfera che si respira qui. Sono sicuro che il mio lavoro sarà estremamente interessante questa settimana e che avrò moltissime occasioni di riprendere scenari e luoghi di bellezza inimmaginabili”.

“Io vengo dall’Uruguay, quindi sono abituata alla costa e al mare, ma sono rimasta comunque profondamente colpita, sin dal primo momento, dall’aria che si respira in questo comune – si percepisce tutta la curiosità nelle parole di Sharon Ettinger, editor dall’Uruguay -. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare sui film che i miei colleghi internazionali andranno a produrre qui. Le suggestive ambientazioni presenti a Monte Argentario li ispireranno e mi permetteranno di avere dei corti su cui lavorare di grande livello e di rara bellezza”.

Ho partecipato e diretto il mio corto durante il primissimo ‘Cinemadamare Travelling Campus’ – afferma con ardore Stefano Amadio che, assieme a Rocco Giurato, sarà uno degli ospiti speciali di questa settimana di ‘Cinemadamare’ a Monte Argentario -. La kermesse rappresenta un’opportunità unica e meravigliosa in quanto è una manifestazione in cui 42 nazioni diverse collaborano e si supportano nella creazione di opere d’arte quali i cortometraggi sono. Sono molto curioso di vedere come i giovani filmmaker italiani e stranieri saranno in grado di riportare un luogo suggestivo come Monte Argentario, così vicino sia alla cultura toscana che a quella romana”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy