Home Amiata Amiata Piano Festival sposta il programma estivo al 2021. Mantenuti i concerti di Natale

Amiata Piano Festival sposta il programma estivo al 2021. Mantenuti i concerti di Natale

di Redazione
0 commento 16 views

Le prime riaperture di teatri e cinema, con le relative procedure e protocolli sanitari obbligatori per la fruizione degli spettacoli, hanno portato la Fondazione Bertarelli e il direttore artistico di Amiata Piano Festival, Maurizio Baglini, a prendere una decisione sofferta e non facile, per cui ha prevalso, su ogni altra considerazione, il rendersi conto che quest’estate non sarebbe stato possibile mantenere intatte le peculiarità del Festival, il suo carattere volto all’insegna della familiarità e della socialità, la sua unicità di ascolto di altissimo livello acustico grazie alla location Forum Bertarelli.

Quindi, per l’anno in corso, Fondazione Bertarelli e Amiata Piano Festival hanno deciso di mantenere solo i concerti natalizi di dicembre, confermando il loro programma originario, e di spostare in toto il ricco programma previsto per l’estate 2020 al 2021.

L’assenza del Festival per quest’estate, sarà in parte compensata dall’uscita recentissima (19 giugno) del cd “Haydn: Concertos & Rarities”, pubblicato da Decca, che contiene registrazioni effettuate nelle edizioni 2015 e 2019 di Amiata Piano Festival, delle seguenti composizioni di Franz Joseph Haydn:

  • Concerto per violino e pianoforte in Fa maggiore;
  • Concerto per violino in Do maggiore;
  • Sinfonia n°45 in Fa diesis minore “Sinfonia degli addii”;
  • Concerto per pianoforte in Sol maggiore;
  • Ouverture in Re maggiore
  • Concerto per violoncello n° 2 in Re maggiore.

Di seguito il programma dei concerti di Natale 2020, le cui tempistiche e modalità di prenotazione saranno disponibili sul sito www.amiatapianofestival.com:

sabato 12 dicembre – “Sheherazade, voce delle mille e 1 notte”.

Paola Pitagora voce recitante; Marco Sollini, Salvatore Barbatano pianoforte a 4 mani

Rimsky-Korsakov (Sheherazade, suite sinfonica op. 35, trascrizione per pianoforte a 4 mani dell’autore)

Domenica 13 dicembre – “Beethoven: Camera per 3 e per 7”

Maurizio Baglini pianoforte; Gabriele Pieranunzi violino; Francesco Fiore viola; Silvia Chiesa violoncello; Alberto Bocini contrabbasso; Corrado Giuffredi clarinetto; Paolo Carlini fagotto; Guido Corti corno.

Beethoven (Trio per pianoforte, clarinetto e violoncello in mi bemolle maggiore op. 38, Settimino per archi e fiati in mi bemolle maggiore op. 20).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy