Home GrossetoCultura e Spettacoli Grosseto Festa democratica: il programma di venerdì 31 agosto

Festa democratica: il programma di venerdì 31 agosto

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Sarà lo scrittore grossetano Luciano Bianciardi il protagonista dello spazio dibattiti della Festa Democratica di Grosseto, in corso di svolgimento al parco Ombrone.

Ecco, nel dettaglio, il programma degli eventi previsti per venerdì 31 agosto:

Ore 21.00 – Spazio dibattiti dietro al bar D-Park

La Fondazione Bianciardi organizzerà una lettura pubblica di divertentissimi brani tratti dal lavoro dell’autore grossetano “Non guardate il calcio, fatevelo raccontare“. A declamare i testi saranno Angelo Romagnoli, mentre il professor Stefano Adami illustrerà l’opera e la filosofia di Bianciardi.

Ore 21.30 – Arena degli spettacoli 

Concerto dell’eclettico chitarrista e cantante Paolo Benvegnù, ex leader degli Scisma, che porta a Grosseto il tour del suo ultimo lavoro, “Hermann”, con cui si è aggiudicato il premio “Tenco” nella categoria “Miglior album in assoluto cantautore”, alle spalle di Vinicio Capossela.

Insieme all’artista si esibirà un gruppo di ottimi musicisti: Luca Baldini, al basso; Andrea Franchi, alle batterie, chitarre, synth, pianoforte; Guglielmo Ridolfo Gagliano alle chitarre, synth, pianoforte; Michele Pazzaglia, al crackle-box, sound engineering; Simon Chiappelli al trombone; Filippo Brilli al  sassofono.

Innumerevoli le collaborazioni musicali di prestigio di Benvegù: da Marco Parente a David Riondino e Stefano Bollani, fino a Irene Grandi, Petra Magoni, Ares Tavolazzi, Marina Rei e Giusy Ferreri.

Sul palco si esibiranno anche i Sycamore Age, con il loro electric pop. Il gruppo è nato dal progetto artistico scaturito dall’incontro tra Stefano Santoni (già produttore e membro dei Kiddycar) e il cantante e musicista Francesco Chimenti. La personalità musicale di questi sette ragazzi – tutti quanti polistrumentisti, alcuni di formazione classica, altri di derivazione garage -, si muove di volta in volta tra le raffinate ricercatezze del progressive e le distorsioni della polifonia folk più aggraziata.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy