Home Cronaca Cavi e catene abusive per ormeggiare le barche: sequestro della Guardia Costiera

Cavi e catene abusive per ormeggiare le barche: sequestro della Guardia Costiera

Intervento all'Isola del Giglio

di Redazione
0 commento 72 views

Isola del Giglio (Grosseto). Nelle giornate dell’11 e 12 luglio, i militari dell’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano, insieme al personale del 5° nucleo subacquei della Guardia Costiera di Genova, hanno proceduto alla rimozione di materiale utilizzato abusivamente quali ausilio per l’ormeggio di unità navali presso la spiaggia di Campese.

L’intervento, eseguito nella zona retrostante la Torre del noto situata all’Isola del Giglio, ha visto il sequestro di circa 3 tonnellate di cavi, catene e punti di ancoraggio, collocati illegittimamente sia nello specchio acqueo che sulla spiaggia retrostante.

Il tratto di arenile è stato così restituito alla libera fruizione e alla balneazione.

Sono tutt’ora in corso le indagini, sotto il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria di Grosseto, al fine di risalire agli autori degli illeciti e continuerà anche l’attività di vigilanza da parte dei militari della Guardia Costiera gigliese, al fine di verificare anche la corretta applicazione, nel tratto di mare, dell’ordinanza di sicurezza balneare con particolare riferimento al rispetto dei limiti di navigazione, sosta e transito nella fascia di mare riservata alla balneazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy