Home GrossetoCronaca Grosseto Scommesse virtuali: gestiva oltre 100 conti di gioco, denunciato per operazioni sospette

Scommesse virtuali: gestiva oltre 100 conti di gioco, denunciato per operazioni sospette

di Redazione
0 commento 33 views

Nell’ambito delle attività di controllo e prevenzione coordinati dal Comando provinciale di Grosseto, i finanzieri maremmani stanno scandagliando il vasto e talvolta pericoloso mondo del gioco e delle scommesse on line, che purtroppo in taluni casi crea anche dipendenze e drammi familiari. E’, del resto, un contesto molto delicato e complesso, anche per i volumi di denaro che circolano e la provenienza alle volte dubbia, nonchè per i rischi legati a reati di evasione fiscale/riciclaggio, frode informatica e finanche sostituzione di persona.

In tale comparto operativo, l’attività del Corpo è orientata su due direttrici: il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria svolge le indagini più complesse e articolate, sviluppando decine di cosiddette “segnalazioni di operazioni sospette” (s.o.s.); invece i reparti territoriali controllano i punti di gioco in cui ci sono le cosiddette “macchinette”, che possono diventare una vera dannazione per coloro che non riescono a controllare lo stimolo di giocarci.

Il Nucleo Pef di Grosseto, proprio partendo dall’approfondimento di una segnalazione di operazione sospetta, ha in questo contesto individuato e denunciato un uomo maremmano che gestiva oltre 100 conti di gioco su diverse piattaforme on line, decine dei quali intestati ad altri ignari cittadini. In questi conti sono transitati oltre 5 milioni di euro nel corso degli ultimi anni, con connesse violazioni economiche ed antiriciclaggio.

Sul territorio, la Compagnia di Grosseto e le Tenenze di Follonica e Orbetello hanno effettuato controlli presso decine di  “punti di gioco”, verificando la correttezza degli impianti, la corretta registrazione dei dati e dei titolari dei conti, la puntuale osservanza degli adempimenti previsti dalla disciplina antiriciclaggio. Non sono emerse specifiche irregolarità; tuttavia, una di queste attività (un negozio per servizi al pubblico), pur in regola per la disciplina del gaming, è stata multata per il mancato rispetto della recente disciplina anticovid, in quanto – nonostante i vari avvisi sulla stampa, plurime informative sui siti pubblici e anche da parte delle associazioni di categoria (con le quali c’è un costante rapporto di collaborazione) – il dipendente presente era sprovvisto di green pass.

Le attività di controllo della Guardia di Finanza nel delicato contesto del “gioco”, e il connesso contrasto alle violazioni antiriciclaggio ed economiche, proseguiranno nei prossimi giorni anche in considerazione del periodo di festività, sia come prevenzione e deterrenza per le frodi e violazioni più gravi, sia per tutelare i cittadini, soprattutto quelli più fragili che rischiano di dilapidare interi stupendi e patrimoni familiari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy