Home GrossetoCronaca Grosseto Concordia, blitz di Legambiente davanti alla nave: “Via subito il relitto”

Concordia, blitz di Legambiente davanti alla nave: “Via subito il relitto”

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Gli attivisti di Legambiente hanno srotolato  davanti alla Costa Concordia uno striscione lungo più di 12 metri, con la scritta “Costa DIScordia: via subito!”, per protestare contro i continui ritardi legati alla rimozione della nave naufragata un anno fa.

Con questa manifestazione, l’Associazione del Cigno vuole evidenziare anche i gravissimi rischi che corre l’ecosistema marino in caso di sversamento o inabissamento della nave.

“A distanza di un anno dal naufragio all’Isola del Giglio – afferma Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – e di fronte a una tragedia umana di enormi proporzioni, assistiamo a una continua ed estenuante proroga della conclusione dei lavori previsti per la rimozione della nave.

Sono sempre più evidenti le difficoltà nella realizzazione del progetto scelto e i rischi di disastro ambientale aumentano in modo esponenziale.

Occorre innanzitutto prorogare lo stato d’emergenza e intervenire in modo efficace e risolutivo prima che sia troppo tardi, togliendo il relitto dai fondali del Giglio e trasportandolo al porto di Piombino, in quanto più vicino, per il definitivo smaltimento”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy