Home Costa d'argento Giovane americana arrestata per furto in un campeggio

Giovane americana arrestata per furto in un campeggio

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Aveva trovato un lavoro stagionale in un campeggio di Orbetello, ma intanto arrotondava il suo stipendio rubando soldi, assegni e vaglia postali direttamente dall’appartamento del proprietario della struttura.

Una giovane americana di 27 anni è stata quindi arrestata con l’accusa di furto aggravato in abitazione.

I fatti risalgono a giovedì scorso, quando i carabinieri di Albinia ricevono una chiamata da parte del proprietario del camping, dal cui alloggio era stata trafugata la somma di 24.000 euro in contanti, oltre ad assegni e vaglia postali ricevuti dal gestore per il pagamento dei servizi offerti ai clienti.

Le forze dell’ordine hanno immediatamente compiuto una serie di interrogatori nei confronti dei turisti presenti all’interno della struttura nel periodo in cui è stato commesso il furto, oltre a vagliare le testimonianze dei dipendenti del campeggio, che erano a conoscenza della presenza di una somma così consistente all’interno della casa del proprietario.

Da successive indagini, i carabinieri hanno accertato che, nei giorni precedenti, una dipendente americana si era improvvisamente licenziata dal campeggio per motivi personali, abbandonando il posto di lavoro in tutta fretta.

Gli agenti si sono immediatamente messi alla ricerca della ragazza, insegnante di lingua inglese, che è stata ritrovata lunedì mattina presso la stazione di Albinia, mentre era in attesa di prendere un treno per Firenze.

Alla vista dei carabinieri, la giovane ha palesato un sospetto nervosismo, che ha convinto i militari ad effettuate una perquisizione all’interno dei suoi bagagli., dove è stata effettivamente ritrovata la somma di 24.000 euro rubata al proprietario del campeggio.

Condotta in caserma, la ragazza ha confessato di essere l’autrice dei furti, fornendo indicazioni su come ritrovare i vaglia e gli assegni di cui si era disfatta in precedenza.

Quindi, la statunitense è stata sottoposta a fermo per il furto aggravato e condotta nel carcere di Pisa, per scongiurare un eventuale pericolo di fuga.

Stamani il fermo è stato convalidato e la giovane, dopo aver patteggiato un anno di reclusione, è stata rimessa in libertà con pena sospesa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy