Home Ambiente “Parco inclusivo” 2023: il Parco delle Colline Metallifere premiato per l’accessibilità

“Parco inclusivo” 2023: il Parco delle Colline Metallifere premiato per l’accessibilità

Il riconoscimento è stato consegnato a Roma

di Redazione
0 commento 65 views

Colline Metallifere (Grosseto). Il Parco nazionale delle Colline Metallifere, uno tra i primi geoparchi istituiti in Italia e aderente alla rete mondiale ed europea dei Geoaprchi Unesco, festeggia il Giorno della Terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, con un prestigioso riconoscimento sul turismo accessibile il premio “Parco inclusivo”, giunto alla sua quattordicesima edizione e promosso da Fondazione UniVerde e Società geografica italiana onlus in collaborazione con Fiaba Onlus (associazione che si batte per abolire le barriere architettoniche e culturali), e Federparchi.

Il riconoscimento è stato consegnato a Roma, nella sede della Società geografica da Giuseppe Trieste (presidente di Fiaba Onlus) e da Francesco Carlucci (direttore di Federparchi) a Fabrizio Santini (responsabile della Cets – Carta europea turismo sostenibile e accessibilità del Parco). Il premio è destinato a un’area protetta italiana che si sia distinta per aver portato avanti iniziative a favore dell’accessibilità e l’inclusione delle persone con disabilità e a ridotta mobilità con progetti per rendere accessibile a tutti le bellezze della natura e garantire la possibilità di godere in autonomia di un’esperienza di visita completa.

Il commento della presidente

Lavorare sul turismo accessibile è parte integrante del turismo sostenibile – ha dichiarato Lidia Bai, presidente del Parco – e siamo davvero felici di aver ricevuto questo premio che rappresenta un grande riconoscimento per tutte le attività che abbiamo svolto in favore dell’accessibilità del Parco delle Colline Metallifere ad un pubblico sempre più ampio”.

Sin dal 2013 è stato attivato il processo partecipato che lo ha condotto nel 2014 ad entrare nella rete dei Parchi certificati con Carta europea per il turismo sostenibile (Cets) e nel 2022 il Parco ha ottenuto la certificazione Cets Fase II, certificando circa 20 soggetti privati che si impegnano concretamente nella proposta di prodotti di turismo sostenibile e accessibile. In più è in attesa dell’esito della candidatura a Cets Fase III.  “Confidiamo in un risultato positivo – ha aggiunto Lidia Bai, in questo modo saremo tra i primi Parchi italiani e tra i primi in Europa con poche aree protette in Spagna e in Francia con tutti e tre i livelli di certificazione”.

Il Parco poi lavora sin dal 2017 con un tour operator ufficiale, che sviluppa solo prodotti sostenibili e accessibili, che si possono trovare sul portale www.visitmaremma.net. Inoltre, a partire dal 2016, partecipa al progetto “Musei superabili” del Sistema Musei di Maremma, che si è classificato al primo posto nella graduatoria del bando biennale 2017/2018 della Regione Toscana destinato ai sistemi museali. Questo progetto, tra i primi in Italia, permette ai musei e centri visita di certificare la propria accessibilità sotto molteplici punti di vista: per il disabile motorio, visivo e uditivo.

“Questo premio ci rende particolarmente orgogliosi – ha dichiarato Alessandra Casini, direttrice del Parco –, anche in vista di un nuovo progetto che stiamo affrontando sull’accessibilità: la candidatura a Cammino riconosciuto dal Consiglio d’Europa dei tratti legati alla transumanza che attraversano il territorio del nostro Parco. Poi, anche grazie alla collaborazione con i Musei di Maremma, stiamo lavorando per rendere tutte le porte del parco come luoghi accessibili. Si tratta di uno dei principali nostri obiettivi, anche in funzione delle azioni a sostegno dell’Agenda 2030 sulla sostenibilità”.

Le strutture accessibili

A seguito delle verifiche, ecco le strutture attualmente accessibili delle persone con disabilità e a ridotta mobilità, nel territorio del Parco Nazionale delle Colline Metallifere:

  • complesso museale di San Pietro all’Orto di Massa Marittima;
  • Magma -: Museo delle arti in ghisa della Maremma di Follonica;
  • Pinacoteca civica di Follonica;
  • Aquarium Mondo Marino di Valpiana (Massa Marittima);
  • Maps – Museo archeologico del Portus Scabris (Scarlino);
  • Museo minerario in galleria a Gavorrano;
  • in corso di certificazione il nuovo GeoMet, museo della geodiversità e dell’arte mineraria delle Colline Metallifere (aperto nel gennaio 2023);
  • MuBia Geomuseo delle Biancane, Monterotondo Marittimo;
  • il nuovo polo museale sulle miniere, Subterraneo, a Massa Marittima;
  • il centro visite della riserva delle Cornate a Gerfalco.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy