Home GrossetoAmbiente Grosseto Turismo ciclabile: il progetto “Ciclopico” sbarca a Castiglione della Pescaia

Turismo ciclabile: il progetto “Ciclopico” sbarca a Castiglione della Pescaia

di Redazione
0 commento 8 views

Il progetto “Ciclopico” ha come capofila il Comune di Follonica e si prefigge l’obbiettivo di incentivare lo sviluppo del turismo delle due ruote. Castiglione della Pescaia ne fa parte come partner assieme ad altri Comuni, quali Massa Marittima, Monterotondo, Montieri, Roccastrada, Scarlino, Gavorrano, e hanno aderito anche il Parco della Maremma, il Geoparco delle Colline Metallifere e Legambiente. Tutti questi enti coinvolti beneficiano di un finanziamento della Regione Toscana per organizzare un processo partecipativo che faccia da punto di partenza di un importante sviluppo del turismo ciclabile.

“Ciclopico” fa tappa a Castiglione della Pescaia con due appuntamenti che interessano la cittadina costiera. Il primo, sabato 24 novembre, alle 10, in piazza Garibaldi, da dove prenderà il via la seconda pedalata partecipata e di ascolto verso la “Casa Rossa”, e martedì 27 novembre, dalle 17 alle 22, nei locali della biblioteca comunale “Italo Calvino” in piazza Garibaldi, si terrà il secondo laboratorio territoriale.

«Stiamo lavorando nella giusta direzione, che è quella della tutela, della valorizzazione e dello sviluppo del nostro territorio nell’ambito della mobilità sostenibile, e lo facciamo coinvolgendo associazioni, cittadini, imprese locali, attori territoriali con i quali individuare i possibili servizi collegati e integrabili alla Ciclopista Tirrenica».

Ne è convinta Elena Nappi, vicesindaco di Castiglione della Pescaia, che ha ricevuto dal primo cittadino il mandato di seguire anche questo progetto speciale, assieme a quello per il porto.

«Castiglione della Pescaia occupa un punto nevralgico della Ciclovia in Maremma – sostiene Nappie paesaggisticamente è quello più suggestivo con il passaggio attraverso via della Dogana, che collega Punta Ala a Rocchette, dove abbiamo un flusso turistico importante, di sicuro il più consistente in fatto di presenze».

«Sul nostro territorio – spiega il vicesindaco – sono attestati all’incirca un milione e quattrocentomila presenze turistiche annuali, ma abbiamo anche novemila seconde case che non sono state censite in questo conteggio e potremmo presupporre di raddoppiare tranquillamente il numero dei turisti nell’arco dei dodici mesi. A questi numeri dobbiamo offrire l’opportunità di poter godere delle bellezze paesaggistiche uniche che certi percorsi offrono, dando una vita nuova al turismo».

«Gli uffici comunali – conclude Elena Nappihanno già elaborato e fatto approvare alla Giunta il progetto definitivo e siamo pronti per affidare all’esterno la progettazione dell’esecutivo. Stiamo dialogando con la Regione Toscana per la concretizzazione di questa opera che ammonta a circa tre milioni di euro».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy