Attualità

Grosseto: si è concluso il progetto Birba per combattere gli automobilisti incivili. Premiati i migliori disegni realizzati dagli studenti

Giornata conclusiva del progetto Birba, “Bambini in ricerca barriere accessibilità”: oltre 370 alunni  di quarta e quinta elementare, questa mattina, hanno perlustrato le vie limitrofe del centro cittadino grossetano, accompagnati dai vigili della Polizia municipale di Grosseto, e hanno apposto multe virtuali alle auto, ai motorini e alle biciclette mal parcheggiate, che costituiscono un ostacolo alla mobilità delle persone diversamente abili.

Il progetto Birba è ideato e promosso dalle associazioni del Tavolo disabilità del Forum provinciale del Terzo Settore, in collaborazione con il Comune di Grosseto e la Provincia, per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del rispetto delle norme che garantiscono a tutti l’accessibilità stradale, anche ai disabili o a chi ha condizioni di difficoltà temporanea di spostamento, come invalidi, anziani, mamme con passeggini o carrozzine.

La giornata conclusiva è stata l’occasione per i giovani vigili Birba per mettersi alla prova e per mettere alla prova i cittadini, che hanno reagito con grande interesse, e talvolta con imbarazzo, di fronte ai richiami dei ragazzi. Questo momento “pubblico” è stato preceduto, nei mesi scorsi, dagli incontri a scuola sul codice della strada e sui problemi di  mobilità dei diversamente abili. Gli incontri, coordinati dai dirigenti scolastici e dagli insegnanti, sono stati condotti dalle associazioni di disabili del Forum provinciale e dagli agenti di polizia municipale.

Nella sala contrattazioni della Camera di Commercio sono stati esposti tutti i disegni realizzati dagli alunni per Birba. Tra questi sono stati individuati e premiati alcuni vincitori. Presenti alla cerimonia anche l’assessore comunale al Traffico, Arsenio Carosi; Sergio Martini, presidente del Consiglio provinciale, e Luciana Pericci, coordinatrice del Tavolo disabilità del Forum provinciale del Terzo Settore.

Questi i nomi dei vincitori: Virginia Nobili, della 5A della scuola elementare di via Mazzini, e Giulia Fineschi, della 4B della scuola di via Rovetta. I loro disegni sono stati utilizzati sul blocchettario delle multe virtuali Birba.

Le menzioni speciali sono andate a: Gina Monda della 5B di via Mazzini; Gabriele Sorrentini, della 5C della scuola elementare di via Anco Marzio; Tommaso Vannini Magni, della 5D di via Anco Marzio; Marina Laney, della 5C della scuola elementare di via Anco Marzio; Alice Tarassi, della 5B della scuola elementare di via Rovetta; Benedetta D’Onofrio, della 4B di via Rovetta; Ginevra Siciliano, della 5B di via Rovetta.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button