Politica

Grosseto Oggi sull’Imu: “L’aliquota sulle seconde case impoverirà ancora di più l’economia locale”

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato di Massimo Felicioni, capogruppo della lista civica “Grosseto Oggi per la sua identità” in consiglio comunale a Grosseto, sull’applicazione da parte dell’amministrazione comunale dell’aliquota Imu sulle seconde case:

“L’aliquota sulle seconde case sfitte (non essendo una tantum) assume il sapore di  una patrimoniale in grado di creare danni irreversibili all’economia locale. Sulla destinazione delle somme incassate siamo ancora più preoccupati, proclami a parte (“i proventi Imu saranno investiti nel sociale”) che vogliono dire tutto e nulla al tempo stesso, mancano i progetti, di qualsiasi tipo e in qualsiasi campo.

Per quanto riguarda l’Imu sulle seconde case sfitte, si potrebbero distinguere per esempio le abitazioni  in base alla data di costruzione e prevedere aliquote diverse. Ci sono immobili realizzati negli anni ’60 che non hanno riscaldamento o aria condizionata, con impianti elettrici e idrici vetusti, che non possono essere materialmente affittate, ma che possono essere abitate solo nei mesi estivi. Non tutte le case sfitte sono necessariamente simbolo di evasione fiscale. Il proprietario di quell’appartamento avrà pagato e continuerà a pagare al Comune ogni tipo di tassa: un’Amministrazione non può non tenere conto di tutto questo. Le seconde case hanno maggiorazioni anche per luce, acqua, bonifica, e così via. Ogni ente o gestore aumenta i propri canoni senza considerare che anche in questo “balzello” ci deve essere un tetto al di sopra del quale non si deve andare.

L’aliquota prevista porterà ulteriore povertà, nonché il crollo del valore immobiliare e creerà debiti a molti cittadini. Quando la tassazione supera la capacità di reddito di ognuno di noi si provocano danni irreversibili.

Alcuni esempi di calcolo che abbiamo fatto:

  • Un’abitazione A/2 di 6 vani con RC di € 650,74, valore  rendita rivalutata € 109324,32

ICI 2011  € 614,95

IMU aliquota ordinaria  € 860,86

IMU aliquota 10,6  € 1.158,84

Aumento del 188,45 %  (con Ici ed Imu a regime)

  • Un’abitazione A/3 di 3,5 vani RC  € 352,48.=  valore rendita rivalutata ,  € 59216,64

ICI 2011  € 222,06

IMU aliquota ordinaria  € 450,05

IMU aliquota 10,6  € 627,70

Aumento del  282,68 %  (con Ici ed Imu a regime)

Sono corretti? Non è dato saperlo perché, pur avendo formalmente richiesto agli uffici comunali competenti  (ufficio Servizi Tributi) lo sviluppo analitico del conteggio esatto in base alle proposte di aliquota, nessuna risposta è mai arrivata. Anzi mi correggo: una ci è stata data dal dirigente, ma a discapito nostro, di tutti i cittadini e ritengo, anche dell’assessore al bilancio che si è sempre reso disponibile a un confronto e del sindaco che rappresenta l’intera città. “Abbiamo trenta giorni per rispondere formalmente e ci sono molte cose da fare. Non sappiamo se per il 27 settembre ce la faremo a darvi chiarimenti” . Ricordiamo a tutti che la richiesta è stata depositata il 6 settembre dopo la riunione della seconda commissione e che domani si terrà il consiglio comunale dove si voterà proprio il regolamento per la disciplina Imu.”

Per protestare contro questa decisione, Felicioni annuncia inoltre che Grosseto Oggi non prenderà parte al consiglio comunale di domani.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button