GrossetoScuola

Grosseto: martedì le scuole di ordine e grado promuovono la raccolta alimentare

Domani, nelle scuole di ogni ordine e grado di Grosseto, circa 8000 studenti saranno coinvolti nella raccolta di alimenti a lunga conservazione, promossa dal Centro giovanile Frassati e dall’associazione Banco Alimentare della Toscana Onlus, con il patrocinio e la collaborazione della Città di Grosseto e della Provincia.

L’iniziativa intende promuovere la cultura del dono e si pone l’obiettivo di educare i partecipanti alla responsabilità verso sé stessi e verso gli altri.

Questo progetto rappresenta il gesto finale e concreto del normale processo formativo all’interno delle scuole.

Durante il corso dell’anno, infatti, i vari istituti sviluppano nella loro attività didattica l’educazione alla cittadinanza e promuovono lezioni di educazione alimentare per mettere in risalto il consumo consapevole, attraverso il recupero e la ridistribuzione degli alimenti non utilizzati.

In particolare nelle scuole con le mense viene valorizzata la lotta allo spreco e la solidarietà.

Agli studenti viene offerta la consapevolezza che, attraverso il loro contributo, è possibile  partecipare alla costruzione di un mondo più giusto.

Per la raccolta alimentare promossa nelle scuole cittadine, è preferibile consegnare omogeneizzati e prodotti per l’infanzia; legumi e pelati in scatola; olio, possibilmente in lattine; tonno e carne in scatola e comunque prodotti non deperibili a breve scadenza.

Gli alunni porteranno a scuola i prodotti alimentari e li lasceranno all’ingresso di ogni istituto; quindi, con l’aiuto di docenti e volontari, gli alimenti verranno inscatolati in base alla loro tipologia, saranno pesati e, infine, ritirati nella stessa giornata da altri volontari per essere stoccati in un magazzino temporaneo.

I generi alimentari raccolti saranno donati all’associazione Banco Alimentare della Toscana, che provvederà alla distribuzione ad enti della città di Grosseto convenzionati con il Banco e che abitualmente si preoccupano di alleviare i bisogni di tante persone: Caritas Diocesana, Ceis, Gevocont, Nomadelfia, Anteas, Ronda della Carità, gruppi Caritas parrocchiali di San Lorenzo, Santa Lucia, San Giuseppe,  Maria Santissima Addolorata, Crocifisso, San Giuseppe Cottolengo, Santa Famiglia; Sacro Cuore, Immacolata Concezione, San Francesco e Istituto Santa Elisabetta.

Ecco le scuole coinvolte nella raccolta alimentare:

scuole materne: via Adige, via Mazzini, via De Amicis, via Brigate Partigiane, via Adda, Le Stiacciole, via Jugoslavia, via Brigate Partigiane, il Pollino, Alberese, Rispescia;

scuole elementari: via Mascagni, via Scansanese, via Mazzini, via Einaudi, via Giotto, via Anco Marzio, via De Amicis, via Rovetta, via Monte Bianco, via Sicilia, via Jugoslavia, Alberese e Rispescia;

scuole medie: Pascoli, Alighieri, da Vinci, Vico, Galilei, Ungaretti e Madonna delle Grazie;

scuole superiori: Istituto Agrario, Istituto Magistrale, Liceo Classico, Liceo Scientifico, Liceo Artistico, Liceo Chelli, Istituto Tecnico Commerciale, Istituto Professionale Alberghiero e Sociale.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su