Notizie dagli Enti

Grosseto: i punti salienti dell’azione amministrativa del Comune nel 2012

Questi i punti salienti dell’azione amministrativa del Comune di Grosseto nel 2012, illustrati dal sindaco Emilio Bonifazi durante la conferenza stampa di questa mattina:

Politiche virtuose: rispetto del Patto di Stabilità e forte lotta all’evasione

“Anche nel 2012 è stato rispettato il ‘Patto di Stabilità’ grazie ad un Bilancio in equilibrio –  ha dichiarato Bonifazicome anche riconosciuto dalla Corte dei Conti regionale. Si è confermata anche una forte lotta all’evasione, che ha ribadito un rientro di ben 2 milioni di euro anche per il 2012. Ma si è guardato anche ai creditori, andando ad aderire a livello regionale al procedimento della cosiddetta ‘cessione pro soluto’ dei crediti; a Grosseto cinque banche possono pagare i fornitori e poi regolare la posizione con l’Amministrazione.

Si è tentato inoltre di inserire criteri di equità nell’applicazione dell’Imu predisposta dal Governo riuscendo a restare tra i comuni meno esosi, contemporaneamente impegnandosi in una rigorosa politica di riduzione della spesa in vari settori a partire dall’estinzione di tanti mutui, portando l’indebitamento dell’Ente dai 110 milioni di euro ereditati nel 2006 agli attuali circa 90 milioni di euro, con un risparmio annuo in interessi di 3 milioni di euro”.

Regolamento Urbanistico a giorni e definizione di altre pianificazioni territoriali

“Sicuramente fondamentale – ha commentato il Sindaco di Grosseto l’ormai quasi completato esame delle oltre 1100 osservazioni al Regolamento Urbanistico. Gli ultimi Consigli hanno già verificato oltre 400 osservazioni e 20 emendamenti e l’approvazione definitiva del Piano è attesa per i primi giorni dell’anno nuovo, con sedute consiliari a oltranza.

Nel frattempo è andata avanti una concreta pianificazione anche della mobilità. Il Piano Urbano del Traffico è ormai entrato a far parte della gara unica per l’affidamento del Trasporto Pubblico Regionale, ambito per il quale il Comune ha investito la cifra record di 500mila euro e ha già stabilito di salire a 820mila euro nel 2013. E in base al piano del traffico, alla gara unica e al Ruc approvato, anche il Piano della Mobilità andrà in breve tempo ad adozione, mentre è già pienamente operativo e si è già dimostrato efficace il sistema di servizi di Infomobilità”.

Lavori pubblici: inaugurate opere fondamentali. Salta il Piuss, ma non il Centro di Documentazione degli Etruschi

“Sono stati confermati nel 2012 – ha proseguito Bonifazi – i significativi finanziamenti per la manutenzione del verde (1,4 milioni di euro), della rete di illuminazione pubblica (2 milioni di euro) la cui gestione è passata interamente sotto Investia. Stabili anche i fondi per la manutenzione delle scuole, settore nel quale si registra la realizzazione per la prima volta da decenni di una nuova struttura: l’asilo di via Mozambico (oltre 1,44 milioni di euro). E’ stato inaugurato il tratto di pista ciclabile da Piazza Barsanti fino alla via Senese (1 milione di euro) che ha portato la rete ciclabile cittadina a complessivi 34 km. E’ stata terminata anche la prima parte delle opere di urbanizzazione primaria sul lato sinistro del Canale di San Rocco (1,3 milioni di euro).

Di grande importanza è sicuramente il fatto che la Regione, nello stabilire la decadenza del Piuss, come in tanti altri comuni, abbia accettato di salvaguardare tante opere che erano connesse e confermato come strategica la realizzazione del Centro di Documentazione degli Etruschi, ricorrendo ai fondo del Piano Cultura 2012-2015.

Particolare attenzione è stata riservata alla cura delle Mura Medicee. Ha ripreso ad esempio vita il Cassero, oggetto di interventi di riqualificazione per centinaia di migliaia di euro e già luogo protagonista della scorsa stagione estiva e di quella autunnale. Poi la cura del verde sulle Mura è stata affidata alle cooperative sociali (220mila euro) e anche lo storico locale Eden è proprio in questi giorni in corso di affidamento dopo una procedura trasparente e partecipata. Stabiliti e autorizzati dalla Sopritendenza anche i lavori al Bastione Maiano (pronti per partire) con una spesa di 300mila euro”.

Tutela dell’ambiente, crescita raccolta differenziata e telecamere contro gli incivili

“Crescono i dati della raccolta differenziata dei rifiuti – ha dichiarato Emilio Bonifazi –  ormai ampliata da Barbanella ad ampie zone di Gorarella, aumentando le isole ecologiche per i commercianti, portando la raccolta dell’organico anche alla Cittadella e quella del vetro nel centro storico. Costituita nel corso dell’anno anche una efficace e tecnologicamente avanzata rete di videosorveglianza contro gli incivili, con telecamere fisse e mobili. Tutto il sistema della gestione dei rifiuti sarà nei prossimi mesi soggetto a grandi trasformazioni con la definitiva aggiudicazione dell’affidamento unico del servizio nella Toscana meridionale e con l’ormai entrata a regime dell’impianto delle Strillaie, inaugurato lo scorso ottobre.

Impegno dell’Amministrazione anche nell’acquisto di mezzi elettrici per car e bike sharing, mentre sono state anche inaugurate, insieme a vari sponsor, tre nuove casette dell’acqua.

E’ già a buon punto la riqualificazione delle aree pinetate devastate dall’incendio dello scorso agosto (i privati hanno già messo in sicurezza e pulito il sottobosco e a primavera si semina e si piantuma)”.

Economia per il territorio

“Un’amministrazione comunale ha ben pochi strumenti per reagire ad una crisi economica tanto grave come quella che l’Italia e anche Grosseto stanno vivendo. – ha spiegato il Sindaco di Grosseto – In questo 2012 è stata accompagnata la nascita del nuovo Centro Commerciale Naturale del Centro Storico, ma è anche approdato in Commissione il nuovo Regolamento per il commercio su aree pubbliche che arriverà in Consiglio comunale a marzo. Forte aumento dei controlli antiabusivisimo e anticontraffazione con una riduzione del fenomeno, in occasione del mercato del giovedì, di ben il 70%. In agricoltura si è continuato a lavorare per la promozione della “filiera corta” mentre nel turismo, nonostante la crisi, il territorio grossetano si conferma forte e il suo litorale meritevole dei premi più significativi, anche grazie ad una sapiente distribuzione dei punti informativi con le Pro Loco e ad un lavoro coordinato del nuovo Osservatorio Turistico di destinazione. Non secondario il ruolo del ‘Piano di Salvamento’, risultato particolarmente efficace, per il quale l’Amministrazione ha investito ben 500mila euro.”

Cultura sempre prioritaria per il Comune

“La Cultura resta tra le priorità dell’Amministrazione anche attraverso un’azione più selettiva e creativa. – ha affermato Emilio Bonifazi – La stagione teatrale sta confermando e incrementando i numeri (spettatori e abbonamenti) già record del 2011. Cresce la qualità anche del Museo Archeologico (tanti visitatori, mostre prestigiose e riconoscimento dalla Regione come struttura di eccellenza) ma una svolta è stata garantita in questo 2012 dalle tante iniziative che è stato finalmente possibile organizzare nel Cassero, tornato a nuova vita”.

Oltre 6 milioni di euro per il sociale e quasi 10 per scuole e servizi scolastici

“Anche nel 2012 l’Amministrazione comunale ha garantito oltre 6 milioni di euro per i servizi socioassistenziali gestiti dal Coeso-Sds, – ha dichiarato il Sindaco oltre ad una serie di piccoli interventi diretti (dormitorio via de Amicis, esenzioni, progetti solidali ecc.). Inoltre, è rimasta intorno al 28% la quota complessiva a carico dei cittadini sulla spesa totale necessaria per i servizi a domanda individuale (mense, trasporti scolatici, impianti sportivi, biblioteca ecc.).

Confermati i finanziamenti per i 6 (ormai 7 con via Mozambico) asili comunali e per le sei scuole d’infanzia che, insieme alla conferma di una efficace rete di servizi integrativi (convenzioni dirette che ospitano più bambini ma anche più generosi buoni servizio), garantisce centinaia di famiglie. Dal 2012 si accede alle strutture comunali con il criterio Isee, che garantisce l’accesso a famiglie meno abbienti e con disoccupati. Rimodulate anche le tariffe redistribuendo il carico sempre in base al calcolo Isee a vantaggio delle famiglie più povere, in passato paradossalmente meno presenti negli asili e nelle scuole d’infanzia comunali”.

“L’Amministrazione – ha continuato Bonifazi ha inoltre portato a termine il nuovo affidamento (per oltre 5 anni) delle mense scolastiche alla Camst per 4mila bambini e degli scuolabus alla Tiemme per quasi 400 piccoli utenti.

E ancora il ‘diritto alla casa’ con l’importante passaggio definitivo dell’emergenza abitativa al Coeso (dopo un percorso graduale durato anni). Si tratta di un settore nel quale il Comune e la Regione continuano ad incrementare gli investimenti soprattutto a garanzia del pagamento degli affitti per famiglie in difficoltà. Approvato dal Consiglio comunale anche il nuovo ‘Regolamento per l’Emergenza Abitativa’ che si concentra su una maggiore attenzione alle famiglie con disabili o con disoccupati e a quelle residenti da più tempo. Rafforzata in generale la capacità di verifica rispetto ad eventuali abusi”.

La sicurezza a Grosseto

“La Sicurezza dei cittadini può dipendere da molti aspetti. – ha concluso il Sindaco di Grosseto – In questo difficile 2012 i nostri Vigili Urbani (diventati anche formalmente e con voto del Consiglio comunale Corpo della Polizia Municipale) e la Protezione Civile comunale hanno dato grandi prove di efficienza e di impegno durante le purtroppo numerose emergenze vissute nei mesi scorsi, dall’ospitalità di centinaia di naufraghi della Concordia, passando per il ghiaccio di febbraio, per il terribile incendio a Marina in agosto, fino al maltempo con Ombrone in allerta 5, nello scorso novembre”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su