GrossetoSalute

Consulta per la Salute, Grosseto al Centro: “Redigiamo insieme il regolamento provinciale”

"Si tratterebbe di un organo consultivo e propositivo che possa coadiuvare i sindaci"

Lo scorso dicembre Grosseto al Centro ha proposto la costituzione della Consulta per la Salute, una consulta pubblica permanente e partecipativa, luogo di sano e trasparente confronto tra i vari portatori di interesse della sanità grossetana: i professionisti, le associazioni e, soprattutto, i cittadini“.

A dichiararlo, in un comunicato, sono Lorella Ronconi, Paolo Pisanelli e Pietro Barbato, membri dell’associazione.

“Si tratterebbe di un organo consultivo e propositivo che possa coadiuvare i sindaci, quali autorità sanitarie locali, nelle proprie funzioni di controllo delle scelte sanitarie che ricadono sul territorio della nostra provincia, monitorare efficacemente i Lep (Livelli essenziali di prestazione, previsti dall’art. 117 della Costituzione) e monitorare l’adeguamento delle strutture e delle prestazioni alle esigenze dei cittadini favorendone la partecipazione – continua la nota -. Se da un lato il fondamentale tema della salute ci pare affrontato in maniera troppo poco efficace dalla politica locale, dall’altro vorremmo che i grossetani aumentassero la propria consapevolezza sul tema, in modo da costituire una ‘alleanza’ con gli operatori sanitari per far sì che nel nostro territorio ci si possa curare con un livello di sicurezza sempre più elevato”.

“Grosseto al Centro da tempo propone e realizza importanti iniziative che pongono la trasparenza e la partecipazione dei cittadini al centro della loro funzione. Per questo siamo molto lieti di incontrare oggi sul nostro cammino altre due importanti associazioni quali il Comitato di partecipazione di Coeso Società della Salute e Opi Grosseto – prosegue il comunicato -. Condividiamo favorevolmente la richiesta fatta alle istituzioni dal Comitato di partecipazione della Società della Salute, di avviare una campagna permanente di promozione della salute e dare vita a un confronto costante tra la pubblica amministrazione e i cittadini. Attraverso una nota, la coordinatrice del Comitato di partecipazione di Coeso Società della Salute, Maria Platter, ha infatti chiesto alle istituzioni di avviare un colloquio trasparente con i cittadini aprendo un tavolo permanente di collaborazione con l’azienda sanitaria e i sindaci della provincia per modellare i servizi sulle reali esigenze della popolazione“.

“La proposta del Comitato di partecipazione di Coeso Società della Salute è stata accolta con entusiasmo anche da Opi Grosseto, l’Ordine delle professioni infermieristiche presieduto da Nicola Draoli che, attraverso una nota, ha espresso quanto sia fondamentale la collaborazione tra cittadini, istituzioni e professionisti per migliorare lo stato di salute della comunità – sottolinea Grosseto al Centro -. È con questi incoraggianti presupposti che ci auguriamo possano coadiuvarsi attorno a un tavolo tutte le associazioni portatrici di interesse, per definire insieme un regolamento che istituisca e normi il funzionamento della Consulta per la Salute, organo permanente, trasparente e partecipativo da proporre al Consiglio provinciale di Grosseto, in grado di coinvolgere, anche tramite la partecipazione telematica a distanza, il maggior numero di associazioni quali, a titolo di esempio, Aggbph, Aipd, Aism, Amici del cuore, Anmic, Aurora, Comitato per la vita, Ens, Fondazione il sole, Iron mamme, La farfalla, Skeep, Tutto possibile, Uic, oltre a quelle che già compongono il Comitato di partecipazione di Coeso SdS, ovvero Abio, Acat Grosseto green, Admo, Aido, Alice Toscana, Anmil, Auser territoriale Grosseto, Avo, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Movimento per la vita e Working class hero”.

“Grosseto al Centro ha già a disposizione una proposta di regolamento da mettere su questo tavolo e, desiderosa di fornire un proprio fattivo contributo – termina la nota, chiede ai presidenti e ai referenti delle associazioni destinatarie della presente lettera di fissare insieme la data di un incontro per il prossimo mese di settembre”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button