AttualitàGrosseto

Sicurezza stradale, Grosseto al Centro: “Perchè il Comune non ha partecipato al bando?”

Grosseto al Centro sostiene da sempre la necessità di aumentare la sicurezza stradale

Grosseto al Centro sostiene da sempre la necessità di aumentare la sicurezza stradale per pedoni, persone portatrici di handicap e ciclisti su tutto il territorio comunale, con l’adozione di attraversamenti pedonali rialzati (sostituendo quelli provvisori, tipo quelli in via Cimabue, con quelli definitivi, tipo quelli in via Estonia), isole e penisole pedonali salvagente, barriere pedonali in prossimità di scuole e altri punti critici.

“Ogni anno la Regione Toscana finanzia interventi di risoluzione di punti critici per garantire una maggiore sicurezza nella viabilità urbana ed extraurbana – spiega Grosseto al Centro in un comunicato -. Con amara sorpresa apprendiamo dal sito della Regione Toscana che, dei 4 milioni di euro stanziati quest’anno per la sicurezza stradale, neppure un euro è stato assegnato al Comune di Grosseto. Ciò perché il Comune non avrebbe presentato alcun progetto per partecipare al bando in questione, come asserito sulla stampa dall’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti”.

“Eppure Grosseto al Centro, nella sua attività di sostenere e dare voce alle segnalazioni dei cittadini, un anno fa aveva incontrato l’assessore comunale alla viabilità, il dirigente e il funzionario dell’ufficio mobilità, fornendo loro un primo documento che riuniva le varie segnalazioni dei grossetani raccolte nel tempo, suddivise per quartiere o frazione – prosegue la nota -. L’incontro si concluse con la rassicurazione del funzionario di voler calendarizzare dei monitoraggi sulle segnalazioni ricevute, in modo da definire delle priorità di intervento per stilare idee progettuali con cui chiedere finanziamenti a Regione e Ministero. Nel successivo incontro, all’inizio dell’autunno, consegnammo un secondo documento aggiornato con le ultime segnalazioni dei cittadini. Nostro malgrado il funzionario non ci fornì risposte in merito alle criticità presentate mesi prima, affermando di non aver ancora nessun progetto approvato, ma rassicurandoci che avrebbe trasferito tutte le segnalazioni ricevute ai redattori del Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile, presentato in municipio il 4 dicembre scorso”.

“Per queste ragioni e affinché i cittadini possano partecipare in maniera trasparente al processo amministrativo, stamani Grosseto al Centro ha presentato formale richiesta di accesso agli atti per conoscere nel dettaglio, e poter informare i cittadini, riguardo tutto ciò che è stato fatto per la sicurezza stradale, sia i lavori realizzati che i progetti elaborati, con particolare riguardo a pedoni, persone portatrici di handicap e ciclisti – termina l’associazione, da un anno fa (momento del primo incontro con l’assessore e i tecnici comunali) ad oggi”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button