AttualitàCastiglione della Pescaia

Turismo accessibile: riapre la Green Beach, la spiaggia a misura di disabile

La Green Beach, situata nella zona del Tombolo a Castiglione della Pescaia, riaprirà domani, sabato 12 giugno, con l’inizio della stagione balneare.

«Quella che abbiamo inaugurato nell’estate del 2018 – ricordano Elena Nappi, vicesindaco delegato a seguire anche l’ambiente, e Sandra Mucciarini, consigliere incaricata alle politiche sociali – è diventata immediatamente un punto di riferimento per le persone con disabilità, permanenti o temporanee, che vogliono trascorrere le vacanze al mare senza difficoltà».

«La spiaggia – spiegano Nappi e Mucciarini –, realizzata con materiale ecocompatibile, è una realtà sempre più apprezzata dai nostri frequentatori ed è divenuta un modello imitato da altre realtà balneari che noi abbiamo potuto creare grazie al progetto Mitomed, un programma di cooperazione transnazionale Interrreg med, nato con l’obiettivo di proteggere e promuovere le risorse naturali e culturali del Mediterraneo».

«La nostra Green Beach – proseguono vicesindaco e consiglierache, provenendo da Marina di Grosseto, si trova alle porte del paese, è frequentata non solo da persone disabili, ma anche da anziani e famiglie con bambini piccoli, che in quella location hanno il vantaggio di accedere all’arenile agevolmente e in tutta sicurezza, con la possibilità di poter usufruire anche di sedie Job, carrozzine da mare per persone speciali, ideata per il trasporto su sabbia e in acqua. Nella spiaggia verde castiglionese sono presenti servizi igienici accessibili e due cabine, una per la doccia e l’altra da usare come ripostiglio, ma quello che ci rende orgogliosi come amministrazione comunale è stata la scelta da parte dell’Unione europea di designare Castiglione della Pescaia come rappresentante per l’Italia di questo progetto di rilevanza comunitaria con partner come la Catalogna, Cipro e l’Istria, continuando ad essere un modello da esportare in tutta le coste della penisola».

La cittadina balneare è ormai da anni il simbolo del turismo accessibile con riconoscimenti prestigiosi come la “Bandiera Lilla” ed anche nei giorni scorsi, durante il sopralluogo eseguito dal verificatore della “Società cooperativa Bandiera Lilla” di Savona, sono stati rinnovati gli apprezzamenti dopo che ha constatato gli ulteriori interventi eseguiti sul territorio in favore delle persone speciali.

«Il Comune – dichiarano convinte Nappi e Mucciarini – prosegue nel potenziamento dei servizi e delle attività informative a sostegno del mantenimento della “Bandiera Lilla”, il vessillo che è attribuito ad enti pubblici dove infrastrutture, servizi e iniziative sono finalizzate a rendere i luoghi facilmente raggiungibili e fruibili, contribuendo così a stimolare l’accoglienza del cosiddetto turismo accessibile. Durante gli ultimi sopralluoghi, che si tengono ogni due anni, il certificatore ha potuto prendere atto degli interventi migliorativi sia al Museo di Casa Ximenes, dove stiamo installando una rampa di accesso ed un ascensore interno che permetterà di accedere alla struttura con facilità fino al primo piano, che nei tre parchi del paese di viale Tirreno, via Roma e via Colombo, attrezzati recentemente con giochi inclusivi adatti ai bambini speciali, donati al Comune dall’associazione Nasdaq; inoltre, ha constatato l’attenzione messa in atto nel rispetto del regolamento “Ra.Re”, il registro rampe raccordate che è stato applicato recentemente nei lavori di riqualificazione del lungomare di via Roma, evitando la creazione di piccoli scalini tra le varie pavimentazioni, in modo da poter utilizzare in sicurezza e con facilità il salotto buono del paese».

«Il valore che questa amministrazione attribuisce all’accessibilità – concludono Nappi e Mucciarini dimostra la crescita sul nostro territorio della cultura e del senso civico nei confronti delle persone più fragili e con una pianificazione di opere pubbliche abbiamo prodotto una crescita della fruibilità dei nostri luoghi così efficace mai attestata nel tempo».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button