Pubblicato il: 30 Maggio 2017 alle 14:29

Attualità

Granai di Toscana: Chelli e Heinzmann confermati rispettivamente presidente e vice 

Si è riunita ieri l’assemblea ordinaria dei soci dell’Organizzazione di Produttori Granai di Toscana. Una giornata che ha visto i delegati fare il bilancio di un anno di attività, definire strategie a breve e a lungo termine e la nomina dei Componenti dell’Organizzazione.

Confermati alla guida dei Granai di Toscana il presidente Graziano Chelli e il vice Christian Heinzmann che saranno ai vertici della struttura per i prossimi tre anni.  Presenti alla seduta i rappresentanti delle sette cooperative socie dell’OP: Guglielmini  Giovanni  (pres. Coop. Raspollino), Luca Fornai (pres. Coop. Pieve Santa Luce – Pisa), Danilo Moscatelli (pres. Coop. Colline Amiatine), Andra Bisconti (socio Co.Pa.Ca. Albinia) e Paolo Lorenti  (pres. Coop. San Rocco).

“Ringrazio per la fiducia concessami – commenta il riconfermato presidente Graziano Chelli che è anche presidente della Coop. Pomonte – Il momento è difficile e sapere che i nostri soci sono determinati ad andare avanti rafforza la bontà del nostro progetto, un percorso che sin da subito è stato condiviso e sostenuto anche dalla Regione Toscana. Ora la sfida continua dentro e fuori i confini nazionali “.

“Il nostro obiettivo è quello di dare una boccata di ossigeno alle cooperative associate – aggiunge Christian Heinzmann nella veste anche di presidente della Coop Vallebruna – offrendo al cliente un prodotto di qualità certificato e garantito. Per questo, oltre a cercare di sostenere il comparto cerealicolo toscano, intendiamo diventare un punto di riferimento per una corretta e sana alimentazione aderendo, ogni volta che sarà possibile, ai percorsi che si dedicano ad un’alimentazione consapevole”

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su