Il Girolio d’Italia sbarca in Maremma: tappa in occasione di Santi Vinai

Pitigliano sarà la tappa toscana di Girolio d’Italia 2018. L’associazione nazionale Città dell’olio ha scelto Pitigliano e la manifestazione Santi Vinai, che si svolge dal 9 all’11 novembre, nella città del tufo, come tappa toscana di GirOlio 2018, il tour che da aprile a dicembre attraverserà l’Italia alla scoperta delle eccellenze gastronomiche, dei paesaggi e territori di produzione, dei luoghi e dei mestieri legati alla terra e soprattutto all’olio.

La notizia ci riempie di soddisfazione – commenta Alessio Celata, assessore comunale alla valorizzazione del centro storico e delle associazioni –. Il fatto che sia stata accettata la nostra candidatura è per noi un grande risultato. Girolio è un riconoscimento importante per il territorio che rafforza il percorso di valorizzazione e promozione delle eccellenze. Essere tappa toscana di Girolio 2018 sarà per Pitigliano una importante occasione di visibilità. Girolio è una vetrina di prestigio per presentare all’Italia e al mondo le ricchezze enogastronomiche locali, promuovere e salvaguardare il paesaggio olivicolo, dare garanzie al consumatore. E Santi Vinai, l’evento organizzato dall’associazione Cantine nel Tufo, è il contesto ideale per accogliere al meglio Girolio: durante la festa, a Pitigliano si concentreranno degustazioni, cooking show, convegni ed escursioni, cene e spettacoli sulle due eccellenze del territorio, il vino e l’ olio. Sarà una festa nella festa. Ringraziamo l’associazione nazionale Città dell’Olio per quanto sta facendo in questi anni per la tutela della qualità e dell’origine del prodotto olio extra vergine di oliva”.

Sono felice che la nostra candidatura sia stata accettata – commenta Massimo Ulivieri, consigliere comunale con delega alle politiche agricole – perché l’olivicoltura è una realtà sempre più presente nelle aziende del territorio e questa è un’opportunità per valorizzare la nostra produzione e per associare il nome di Pitigliano al mondo dell’olio, oltre che a quello del vino“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top