Follonica

Giovedì a Follonica la presentazione del libro “Ci rimugino e scrivo” di Alvaro Agrumi e Giuseppe Gregori

Domani alle 15:30, nella Sala consiliare del comune di Follonica, l’associazione Auser filo d’argento volontariato Follonica organizza la presentazione del libro “Ci rimugino e scrivo” di Alvaro Agrumi e Giuseppe Gregori.

Oltre agli autori sarà presente il Presidente Auser Toscana Giovanni Forconi (che ha anche realizzato le illustrazioni interne al libro), e il vicesindaco Benini. Agrumi e Gregori, durante l’incontro,  doneranno alla direttrice della Biblioteca alcune copie dei libri da mettere a disposizione dei cittadini.

L’Auser è una grande realtà della nostra città – afferma il vicesindaco Andrea Benini – e svolge un ruolo irrinunciabile favorendo una cultura dell’accoglienza e della solidarietà, combattendo solitudini e supportando fragilità e sofferenze. Voglio ringraziare tutti i volontari per le tante iniziative e le tante opportunità, e anche per la collaborazione dimostrata in ogni occasione, non ultima la sorveglianza del Magma”.

L’associazione, con i suoi 420 iscritti, ha festeggiato da poco 22 anni di attività: si occupa in prevalenza di accompagnamento alla persona per servizi di vario genere, ma anche di cultura.

Tra le attività di socializzazione sono da ricordare i pomeriggi di intrattenimento musicale alle  case di riposo con il “Trio del golfo”, oppure il laboratorio di sartoria, che attualmente sta confezionando le divise scolastiche per i bambini dell’ospedale pediatrico di Kimbondo, in Congo, fondato dalla dottoressa toscana Laura  Perna.

Da anni l’Auser gestisce la sorveglianza della sala ragazzi, nella Biblioteca comunale, e dalla scorsa estate i volontari prestano la  loro opera per la sorveglianza notturna al museo Magma.

L’associazione gestisce inoltre il Paas 219, punto di accesso assistito ai servizi e a internet, del Comune di Follonica  (via Roma, 47), aperto dal lunedì al giovedì dalle 16:30 alle 18:30 per dare assistenza a molti servizi, soprattutto in coordinamento con la Regione Toscana.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button