Pubblicato il: 30 Luglio 2017 alle 16:20

GrossetoSalute

I Caregivers non vanno in ferie: una giornata dedicata a chi si prende cura degli ammalati

In questa calda estate c’è qualcuno che non si ferma un attimo. E’ il popolo dei Caregivers, tutte quelle persone che assistono una persona gravemente ammalata (spesso affetta da patologia cronico-degenerativa e oncologica).

Il caregiver, che spesso è una donna, può essere di 2 tipi: informale o formale. Nel primo caso si tratta di persone che in ambito domestico/familiare (ma non necessariamente perchè possono essere anche amici) assistono un familiare a titolo gratuito. Nel secondo caso invece il caregiver è “istituzionale” e svolge una vera e propria attività codificata: un lavoro pagato in alcuni casi (badanti, assistenti, accompagnatori, operatori sanitari) o un’attività di volontariato.

Quando una persona cara diventa malata cronica o terminale capita che sia proprio il caregiver più vicino a diventare il malato silenzioso, sperimentando un senso di esaurimento, frustrazione, disperazione. Spesso accudire qualcuno con difficoltà, comporta grossi costi affettivi, emotivi ed economici e può portare a limitazioni del tempo dovendo, così, rinunciare a molti impegni personali, compreso il lavoro.

Sabato 5 agosto l‘intera giornata sarà dedicata a loro e l’obiettivo sarà “prendersi cura di chi si prende cura“.

Ad organizzare l’iniziativa è Daniela Fregosi (alias Afrodite K), la donna maremmana che ha sperimentato sulla propria pelle la malattia oncologica (tanto da trasformarla poi in una battaglia civile a livello nazionale per la tutela dei diritti dei lavoratori autonomi gravemente ammalati). Ma non solo. Daniela conosce bene anche cosa vuol dire essere un caregiver, sia familiare che professionale.

Per questo, sabato 5 agosto, dalle 9 alle 20, aprirà le porte del suo studio a Braccagni e realizzerà trattamenti Reiki gratuiti per i Caregivers della zona che desiderano prendersi cura di se stessi, utilizzando questa tecnica giapponese finalizzata al ripristino dell’equilibrio psico-fisico.

“La giornata vuole rappresentare un ringraziamento a tutte quelle persone che spesso per lunghissimi periodi dedicano la loro vita agli altri – spiega Daniela Fregosi -. Del resto poi, una tazza vuota non può dissetare gli altri.  Per questo è importante prendersi cura di sé quando si aiutano gli altri“.

Per prenotare un trattamento gratuito, è possibile contattare Daniela Fregosi al numero 333.5837472 o all’indirizzo e-mail [email protected]

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su