Follonica

Giornata nazionale delle famiglie al museo al Magma di Follonica

Zacchini - Gelli - SpadoniDomenica prossima, in occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo, il museo Magma di Follonica presenta una significativa iniziativa per residenti e turisti.

Il modellista Giuliano Zacchini racconterà, in diretta, la sua esperienza all’interno dello stabilimento Ilva di Follonica, dove ha lavorato dal 1945 sino alla chiusura, il 20 febbraio 1960. Con un’appendice di altri 4 mesi per “La gestione stralcio”: la spedizione, alle fabbriche siderurgiche di Bagnoli, Cornigliano, San Giovanni Valdarno, Piombino, di materiali, modelli, staffe, utensili da lavoro. attrezzature mobili; la sostituzione delle guardie con i finanzieri dello Stato a presidio di tutti gli immobili e la consegna delle chiavi al direttore Parazzi, il 27 giugno 1960.

E’ l’occasione per sentire dalla voce e dalle espressioni familiari, di un protagonista vero, i racconti dell’”arte della ghisa”: dal disegno, all’intaglio dei modelli, alla fusione di opere  pregevoli prodotte dagli artigiani – artisti dell’opificio follonichese, che è possibile ammirare al Magma.

La storia di Giuliano Zacchini

Zacchini, nato a Follonica nel 1930, è il fratello di Boero e Zeno, è entrato a far parte dei modellisti appena quindicenne e ha imparato l’arte di creare archetipi in legno dai mostri sacri della  “Bottega del modellaio”, come Bindi, Signorini, Pazzaglia, diventando nel tempo un fine ed esperto maestro.

Nel 1960, da Follonica, dopo la chiusura, è stato trasferito agli stabilimenti siderurgici di Piombino, fino alla pensione nel 1982, luogo ove vive con la moglie Emma Corradi e i due figli. Il legame con la sua città non è mai venuto meno e grazie anche ai contatti con il periodico “Il Golfo”, ha ripreso e divulgato  le storie siderurgiche, con articoli, racconti e ricordi, che poi hanno dato vita alla bella pubblicazione “Memorie di Ferro” (La Bancarella Editrice, viale della Repubblica 47, Piombino, 2012).

Giuliano Zacchini ha fatto parte, in questi ultimi anni, della commissione scientifica  del Magma, ha partecipato alla realizzazione dei “Delfini accoppiati” alla Fonderia Gelli di Collesalvetti, ha collaborato con gli alunni delle scuole medie dell’Ilva e le insegnanti Laura Ticciati e Sabrina Gaglianone, per la salvaguardia dello stabile della Torre civica dell’orologio.

La  Giornata nazionale delle famiglie al museo, indetta dal F@Mu, fa parte di un progetto del portale Kids Art Tourism (Kat), il “primo ed unico sito dedicato esclusivamente alle proposte di didattica museale, artistica e scientifica rivolte ai bambini”.

Informazioni

L’inizio della manifestazione è prevista alle 17, al forno San Ferdinando nell’area Ilva. Il biglietto ridotto costerà 4 euro. I bambini sotto i 12 anni entreranno gratis.

A tutti i paganti sarà consegnato un biglietto omaggio valido per un’altra visita al Magma.

Per informazioni, è possibile contattare i numeri 0566.59059 o 0566.59243.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button